Durante questa seconda prova il mio ego ha preso il sopravvento, quindi ho deciso di affidare alle nostre tre squadre un compito assai difficile. Ho chiesto a loro di rappresentare Poison El, Soulfour Blake e me; come eroi.

Le squadre che hanno partecipato alla prova sono solo due su tre, una piccola svista da parte dei maghi (ma li perdoniamo)! La prova si è conclusa con un pareggio perché entrambi i lavori sono superbi, ma ora basta parole e lasciamo spazio al disegno.

23476726_1495445333897093_958564060_n Il mio barbarico amico Adrek  ha deciso di rappresentarmi come un eroe fantasy, tenendo conto della mia passione per i gdr citando un personaggio che porto nel cuore da molto tempo, ovvero: Agoroth. Ti ringrazio molto di questo omaggio, potete trovare i suoi lavori al seguente link: https://www.facebook.com/RoghardCubWarrior/

I23513332_10215207644407098_227521668_n

Ora passiamo al grande lavoro della mia disegnatrice preferita, ovvero Barbara Astegiano. Lei ha disegnato Red Swirl che impugna penna e carta, oggetti rappresentativi delle passioni di Poison El, l’eroina è incoronata da una chioma voluminosa di capelli rossi sono il simbolo per eccellenza di Poison El. Il tutto è stato anche allegato da una breve presentazione fatta dalla squadra che vi riporto qua sotto:

I poteri di Giulia sono emersi dopo una fortissima tempesta geomagnetica che ha investito il pianeta. La prima volta che li usò (inconsapevolmente) fu quando desiderò ad alta voce di volare per aiutare un gattino a scendere da un albero. Le ci volle un po’ per capire come funzionavano i suoi poteri, infatti non bastava pronunciare le parole, bisognava anche imprimere emozioni e immaginare esattamente cosa voleva fare; dopo vari allenamenti ha scoperto che le cose scritte in particolari momenti emotivi possono essere utilizzabili, anche se in maniera meno precisa rispetto all’uso vocale, da allora ha l’abitudine di portare sempre dei foglietti pronti all’uso. Qualunque manifestazione dei suoi poteri prende la forma di parole scritte nell’aria con l’inchiostro fino alla materializzazione, che avviene dopo tre secondi. Quando ha combattuto per la prima volta, ha messo al tappeto i malviventi con un martello enorme (la penna/bastone che porta sempre con sé) e la super velocità, poi li ha intrappolati in una gabbia per uccelli che aveva sull’ultimo foglietto rimasto. Non indossa una maschera perché si attribuisce la qualità di cancellare le sue immagini dalla memoria di tutti, l’unica cosa che resta impressa sono i suoi riccioli rossi, per questo la stampa la chiama ‘Red Swirl’. È un’avversaria temibile, non solo perché potrebbe far comparire qualunque cosa immagini, ma è anche molto abile nel combattimento corpo a corpo e non fa affidamento solo sui suoi poteri. Pare che di recente abbia partecipato, insieme ad altri supereroi, ad una riunione segreta nella città della Pantera.”

Quindi ringrazio la squadra dei ranger per la presentazione e Barbara per il magnifico disegno per Poison El!

Le opere di Barbara potete trovarle al seguente link: https://www.facebook.com/barbarastegiano/

 

Vi ringrazio della lettura a presto!

Il Nabbo della porta accanto!

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: