1. Chi è Maggie Riccetto? Cosa, a tuo parere, ti rende “te”?

Maggie è una pazza sognatrice che spesso vive più sulle nuvole che coi piedi per terra. Nonostante questo quando mi prefiggo un obiettivo lo raggiungo a qualunque costo.

  1. Come ti sei avvicinata alla scrittura?

La scrittura mi ha sempre appassionata; non sono mai stata capace di fare un riassunto a scuola, mi perdevo sempre a descrivere i dettagli.

  1. Quanto hai cominciato a capire che avresti voluto fare della scrittura la tua vita?

Diciamo che la scrittura per me resta un hobby, uno sfogo creativo. È la mia evasione completa dalla realtà. Di mestiere faccio la parrucchiera, è quella la mia prima passione. La scrittura, assieme alla lettura, completa il mio io.

  1. Raccontaci un po’ la trama del tuo ultimo libro/del libro che stai scrivendo!

Al momento sto scrivendo il seguito dell’unico libro che ho pubblicato (Il respiro della pioggia), e ancora non ho idea di come si intitolerà anche se sono già a metà lavoro. Per chi ha letto il primo libro per Electra e Marco le cose non si mettono per niente bene; se nel primo capitolo hanno vissuto d’amore (con le sue complicazioni, certo), in questo capitolo si trovano a fare i conti con dei mostri in carne ed ossa, con la carriera nella musica tutt’altro che facile e con la loro relazione un po’ spigolosa per alcuni segreti nascosti.

  1. A quale genere ti sei approcciata per primo?

Alla narrativa rosa.

  1. Quale genere preferisci scrivere? Come sopra i romanzi rosa.

L’amore è ciò che colora il mondo, con tutte le sue sfumature nel bene e nel male.

  1. Quale è stata la prima cosa che hai scritto?

Quand’ero adolescente avevo iniziato (e dimenticato di aver scritto!) qualche capitolo di una storia d’amore, mai completata.

  1. Hai sempre avuto il sogno di fare la scrittrice?

Il pensiero non mi ha mai sfiorato fin quando non ho finito di scrivere “Il respiro della pioggia”. Non volevo pubblicarlo inizialmente, poi le poche persone che mi seguivano su wattpad mi hanno spinta a mettermi alla prova e così ho inviato il manoscritto a una decina di case editrici. In quattro mi hanno risposto positivamente e alla fine ho accettato la collaborazione con “Lettere Animate”.

  1. Leggi spesso? Se sì, quali generi?

Leggo molto, principalmente narrativa romantica e fantasy, in egual misura.

  1. Presentaci uno dei tuoi protagonisti. O più di uno, se preferisci.

Vi presento Electra Collins, che è diventata come una figlia per me. Ele è una venticinquenne, cantante di una piccola band, che nella vita ne ha passate di cotte e di crude. Orfana di madre dalla nascita, cresce con il padre e la nonna in provincia di Udine, dove fa qualche lavoro saltuario cercando di farsi un nome come cantante nel tempo restante. È una persona molto tenace, che la vita non è riuscita a spezzare, e il ritorno di Marco nella sua vita le ridona la luce quando sembrava essersi affievolita.

  1. Tre cose che ama la tua protagonista/ il tuo protagonista.

La musica, i suoi animali domestici e Marco.

  1. Due cose che rendono “se stesso” il tuo protagonista / la tua protagonista.

Esprime le emozioni in musica, ama incondizionatamente.

 

13. Grazie Maggie! Saluta la Nerd family!

 

Grazie a voi ragazzi per l’intervista, spero che il mio libro vi piaccia! Un abbraccio.

Poison El

[Proofreader e Editor. Digital Content Creator. Blogger. Artist. Traveller. Aspirant Writer.]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: