Il prossimo 6 settembre avremo il piacere di gustare nei nostri cinema La Ragazza dei Tulipani, adattamento cinematografico del romanzo Tulip Fever – La tentazione dei tulipani di Deborah Moggach (edito da Sperling & Kupfer), che ha anche preso parte alla stesura della sceneggiatura assieme a Tom Stoppard, Premio Oscar autore di Shakespeare in Love.
Il film, distribuito da Altre Storie ed esclusiva per l’Italia di Leone Film Group e Rai Cinema, è diretto da Justin Chadwick, celebre regista de L’altra donna del Re. Siamo, anche in questo caso, al cospetto di un cast eccezionale e si preannuncia come una pellicola intrigante e passionale, tanto avvincente da avermi fatta incuriosire con appena due minuti di trailer.

-Qualche accenno di trama

Ambientato nel 1636 in una prospera Amsterdam in preda alla “febbre dei tulipani” (dovuta dal proficuo commercio dei bulbi), vede come protagonista una giovane donna di nome Sophia, interpretata dal Premio Oscar Alicia Vikander (The Danish Girl), costretta a sposare Cornelis Sandvoort, il Premio Oscar Christoph Waltz (Bastardi senza gloria), un ricco mercante cui è molto affezionata e che le permette di vivere una vita agiata e confortevole.
L’Amsterdam di inizio ‘600 è nel pieno della sua bellezza, il Secolo d’oro olandese nel quale commercio, scienza ed arte si trovano al massimo del loro splendore. È proprio in questo contesto che il mondo della giovane Sophia viene stravolto, messa in difficoltà dall’incontro con l’artista Jan van Loos, interpretato dal talentuoso Dane DeHaan, al quale Cornelis commissiona un quadro. Una pennellata dopo l’altra, tra Sophia e l’aitante pittore nasce una pericolosa e intensa storia d’amore, fatta di passione e segreti che ci faranno tenere gli occhi puntati sullo schermo.

Altri importanti attori che hanno preso parte alla produzione, e che vale la pena citare per incuriosirvi ancora di più, sono il Premio Oscar Judi Dench, Jack O’Connell, Matthew Morrison, Cara Delevingne e Zach Galifianakis.

Devo ammettere che questo tipo di ambientazione suscita in me una grandissima curiosità e, accompagnata dal binomio arte/passione, nonché da nomi di tale calibro, non fa altro che aumentare il mio entusiasmo nei confronti del film. Ho amato Shakespeare in Love, così come L’altra donna del Re, e sono sicura che anche in questo caso non resteremo delusi.

Non ci resta che aspettare (impazientemente, per quanto mi riguarda) settembre per saperne di più e farci coinvolgere del tutto da questa appassionante storia d’amore e di intrighi.

Venite a trovarci su Facebook!

– Eleven’s Eggo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: