transparent_logo

Ciao a tutti amici della Family! Settimana scorsa il mondo del gaming ha subito un duro colpo… Telltale Games è stata colpita da una nuova ondata di licenziamenti. Questo taglio di personale conferma purtroppo i timori di molti giocatori sul suo futuro e e quello dei suoi titoli. Lo studio di produzione è famoso per i suoi giochi di avventura a episodi basati su alcune delle license più acclamate degli ultimi anni, tra cui spiccano The Walking Dead, Batman, Guardiani della Galassia, Minecraft e The Wolf Among Us.

TELLTALE1

L’annuncio arriva poco prima dell’uscita del secondo episodio di The Walking Dead: The Final Season per cui è previsto il lancio su PS4, Xbox One, Nintendo Switch e PC il 25 settembre. La notizia dei licenziamenti si è diffusa sui social media a velocità siderale, mentre gli ex sviluppatori annunciavano di non essere più impiegati dell’azienda, per essere poi confermata dalla dichiarazione che Telltale ha rilasciato pochi giorni fa (segue la traduzione):

“Oggi Telltale Games ha preso la difficile decisione di dare inizio al processo di chiusura dello studio dopo un anno segnato da sfide insormontabili. La maggior parte dei dipendenti della società è stata licenziata questa mattina, tranne un piccolo gruppo composto da 25 dipendenti che rimarranno per rispettare gli impegni della società nei confronti del consiglio di amministrazione e dei partner. Il CEO Pete Hawley ha rilasciato la seguente dichiarazione:

“È stato un anno incredibilmente difficile per Telltale e mentre lavoravamo per indirizzare la società su un nuovo sentiero da seguire, purtroppo abbiamo esaurito il tempo a disposizione. In questo ultimo anno abbiamo pubblicato alcuni dei nostri migliori titoli e ricevuto importanti feedback positivi che però non si sono tradotti in vendite. Con tristezza, oggi guardiamo i nostri amici partire per diffondere per tutta l’industria videoludica il nostro stile narrativo.”

Questa dichiarazione avvalora i timori di tutti noi giocatori che lo studio si stia spegnendo, almeno parzialmente. In un tweet che chiarisce il comunicato, Hawley scrive che “le 25 persone continueranno a lavorare almeno per l’immediato futuro; questa non è una una chiusura definitiva per ora”. Telltale pubblicherà ulteriori commenti riguardanti il suo portafoglio di prodotti nelle prossime settimane. Certo, possiamo ipotizzare che probabilmente gli sviluppatori rimasti in azienda siano la forza lavoro necessaria a portare a termine gli ultimi episodi di The Walking Dead: The Final Season. Mentre sono da considerarsi cancellati tutti gli altri titoli, tranne forse Minecraft Story Mode per cui voci (non accertate) dall’etere ne confermano la produzione.

TELLTALE2

Questa non è la prima grande ondata di licenziamenti a colpire l’azienda. Nel novembre 2017, Telltale licenziava il 25% della suo personale che ammontava a 90 persone. Secondo un comunicato stampa che la società aveva condiviso dopo questo primo taglio, la riduzione era stata fatta per rendere lo studio più competitivo negli anni a venire. La casa di produzione aveva anche annunciato lo sviluppo di un gioco basato su Stranger Things, ma sembra che anche questo progetto sia ormai archiviato, per nostra profondissima disperazione.

stranger-things-2-recensione-c-e-ancora-del-marcio-hawkins-v11-35862

Il destino di Telltale Games sembra ormai segnato, anche se le speranze sono le ultime a morire. Rassegnamoci comunque a non vedere almeno nel prossimo futuro i giochi che tanto aspettavamo con ansia… che ci sia lo zampino del Demorgogone?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: