Dopo Glee, un’altra serie ha fatto breccia nei nostri cuori: parlo di American Horror Story! Lo show è stato ideato da Ryan Murphy assieme a Brad Falchuk – altro sceneggiatore di Glee – ancor prima dell’avvio della produzione di Glee stesso. In America il pilot è andato in onda il 5 ottobre 2011, trasmesso dalla rete FX, mentre in Italia l’8 novembre dello stesso anno su Fox. A oggi American Horror conta ben 9 stagioni, ognuna delle quali sarà recensita in un apposito articolo. Richiamando caratteristiche delle serie antologiche, la fiction venne concepita in modo che ogni stagione avesse trama, ambientazione e personaggi diversi. Al suo debutto, la serie raccolse un’accoglienza positiva dalla critica e un ottimo riscontro di pubblico; la première risultò la più vista di sempre sulla rete FX. Tra i numerosi riconoscimenti ottenuti, la serie vanta sedici Emmy Awards e due Golden Globe.

Qui troverete l’elenco delle stagioni, accompagnate dal link che vi condurrà a quella che preferite!

Fra leggende e serial killer in American Horror Story

La serie è nota per i suoi riferimenti ad assassini realmente esistiti, interpretati dai protagonisti, come: Marie Laveau presente nella terza e nell’ottava stagione; Richard Ramirez nella quinta e nella nona stagione; John Wayne Gacy, Aileen Wuornos e Jeffrey Dahmer nella quinta stagione.

Non solo serial killer: sono presenti anche Papa Legba, spirito della cultura vodoo  presente nella terza e nell’ottava stagione; Elizabeth Short, vittima di un brutale omicidio nella prima e nell’ottava stagione; Edward Mordake, leggenda metropolitana di un uomo con due facce, ciascuna con una personalità contrastante all’altra, presente nella quarta stagione. La sesta stagione inoltre si basa sulla leggenda della colonia perduta di Roanoke, leggenda del folklore americano nominata anche nella prima stagione, mischiandone alcuni elementi con altri ideati appositamente per la serie.

Come sempre un caro saluto a tutti, Shadow!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: