Buongiorno a tutti i nostri fedelissimi! Quest’oggi sono qui per parlarvi di Spider Riders. Ve lo ricordate? Se la risposta è no, allora leggetevi l’articolo! 

E’ un anime fantasy con una doppia produzione: difatti è stato creato congiuntamente da Giappone ed America, basandosi sulla omonima serie di romanzi per ragazzi scritta dall’accoppiata Tedd Anasti e Patsy Cameron-Anasti.

La serie è stata divisa in due stagioni, ognuna di 26 episodi, intitolate rispettivamente Orakuru no Yuushatachi e Yomigaeru Taiyou. Queste sono state prodotte nel 2006 e nel 2007, venendo successivamente trasmesse dal network Giapponese TV Tokyo. 

In Italia l’anime è stato trasmesso su Italia1 in prima visione e su Hiro come repliche unendo i 52 episodi per formare un’unica stagione. La messa in onda è avvenuta sia come episodi interi, sia come episodi divisi a metà da 12 minuti. 

Trama di Spider Riders

La storia narra le vicende di un ragazzo, Hunter Steel. Un giorno si addentra nei meandri di una piramide per cercare il famosissimo Mondo Interno, del quale aveva ampiamente sentito parlare dal nonno. Trova così un’incisione che reca le seguenti parole magiche: “Aracna Power”. Preso dall’euforia, le pronuncia, finendo per ricevere in dono uno strano bracciale (che si materializza direttamente sul braccio) e così riuscendo ad aprire la fantomatica porta del Mondo Interno, venendo risucchiato all’interno. 

Non appena materializzatosi, viene attaccato da Shadow – ragno gigante che abita tale mondo – poiché convinto che Hunter abbia rubato il bracciale a qualcuno.

Come se non bastasse, viene successivamente attaccato dagli Invectid, giganteschi insetti con un unico scopo: quello di conquistare il Mondo Interno. Fortunatamente viene salvato da una ragazza, Corona, anch’essa Spider RiderGrazie al bracciale è divenuto uno Spider Rider: così Hunter lo utilizza per trasformarsi e combattere contro gli Invectid, intenzionato a riportare la pace. Corona trasporta su Venus, sua Spider, ad Aracna, la città degli Spider Riders. Hunter e Shadow vengono messi alla prova da Igneo e dal suo Spider Flame, dopo aver ricevuto l’incarico del principe Lumen, capo degli Spider Riders e signore di Aracna. Superata la prova, Hunter continua la lotta contro gli Invectid guidati dal terribile Lord Mantide, ibrido fra un umano ed un insetto.

Conclusioni

Beh che dire: decisamente un anime innovativo sotto alcuni punti di vista, mentre presenta tematiche già trite e ritrite. A parte Mushiking, del quale vi parlerò in seguito, nessun anime aveva mai avuto come protagonisti dei ragazzi che cavalcano insetti per combattere (altri animali/esseri erano già stati presi in considerazione).

Devo ammettere che gli episodi sono molto scorrevoli, con una sotto trama uguale per tutti (d’altronde quando non è così?), e gli scontri sempre epici e per nulla scontati. 

Bene, anche oggi siamo giunti alla conclusione, per cui vi auguro un buon proseguimento ed alla prossima dal vostro Shadow!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: