Bentrovati a tutti! Rieccoci per proseguire nella storia dei Titans, prima serie Tv targata DC della piattaforma DC Universe, ricalcante le avventure dei Giovani Titani. 

Dove eravamo rimasti? Rachel è riuscita a fuggire dal convento dove la giovane era stata portata dalla madre cercando di proteggerla dal padre. Durante la rocambolesca fuga, si imbatte nuovamente in Gar, del quale scopre le incredibili abilità di mutaforma. Capendo che l’amica si trova in estrema difficoltà, la porta con se presso la casa – definirla casa è riduttiva, è a tutti gli effetti una villa – dove vive con altri “eroi”. 

Titans-1x04-1

Qui Raven scopre che i coinquilini sono alquanto singolari e bizzarri, comprendendo perfino un robot umano (Clifford Steele/Robotman, interpretato da Jake Michaels) ed una donna avente la capacità di alterare la sua fisionomia (April Bowlby, alias Rita Farr/Elastigirl). Il pater familias non è altri che Capo, abilissimo scienziato che in passato ha salvato – e salva tutt’ora – svariate persone, giudicate ormai casi terminali, trasformandole in qualcosa di tutt’altro che umano. 

Fra i vari pazienti vi è pure Gar, guarito da un – apparentemente – incurabile virus africano solo due anni prima. Capo desidera ardentemente aiutare Rachel, probabilmente incuriosito dalla misteriosa ed oscura che risiede nella giovane donna, inconsapevole però del pericolo che sta correndo. 

Cambio di scena: Dick e Kory fanno squadra, mettendosi repentinamente alla ricerca di Rachel. Giunti alla magione, troveranno inattese sorprese ad attenderli.  

maxresdefault

Da questo episodio possiamo trarre una importantissima conclusione: la prima è che Doom patrol è un capitolo a se stante, il quale intento è quello di introdurre la versione televisiva del super gruppo della DC Comics contenuto nel titolo, che nel 2019 vedrà il proprio show trasmesso dalla DC Universe. 

Tolto ciò, la trama dell’episodio funge perfettamente da collante per riunire finalmente tutti e 4 i componenti dei Giovani Titani, rendendo questo quarto capitolo il migliore proiettato fino ad ora: la trama è frizzante, iconica e ricca di mitologia presente nell’Universo DC. Potremmo definirlo contemporaneo, classico e moderno al contempo stesso, che vorremmo sempre vedere in uno show di tale calibro, e che dovrebbe essere usato come campione universale. 

Se da un lato dimostra quanto sia grande il potenziale dei personaggi contenuti nei fumetti di super eroi, dall’altro come sia possibile creare storie piacevoli, divertenti e persino irriverenti. 

La scelta di utilizzare Titans come contente per introdurre nuovi personaggi, come fosse la colonna portante di questo neonato Universo DC televisivo, è inoltre una scelta saggia.

L’episodio scorre senza intoppi, grazie anche alla trama assolutamente classica, con due differenti gruppi che si incontrano, scontrano e prendono strade diverse, restando però in rapporto di amicizia.

Ciò che va sottolineato, oltre al costante miglioramento della fotografia e scenografia (dal primo episodio ci sono stati passi enormi in avanti), è che l’intreccio dello show sempre più serrato ma coerente rende le interazioni fra i vari i protagonisti funzionali, dove le scene nelle quali sono presenti tutti sono mozzafiato; la costruzione di rapporti interpersonali è credibile ed interessante, vuoi grazie anche a interpretazioni distinte. I protagonisti di Titans – così come i componenti della Doom Patrol – sono sempre di più iterazioni fedeli delle loro controparti originali, con una narrazione che ne rispetta il canone, sapendo anche reinventare celebri storyline. E per chi se lo stesse chiedendo, sì, Robotman è molto ben riuscito, a livello estetico.

La serie di volta in volta migliora sempre più per il mio singolo gusto personale, arrivando a farmi apprezzare ogni singolo personaggio inserito. Credo che da tempo necessitassimo di una serie del calibro di Titans, e che finalmente qualcosa si sia smosso per eventuali adattamenti televisivi dei comic books, che a parte testate di primo piano quali The Flash, Arrow, Supergirl ed in parte Gotham, non vedono luce sul piccolo schermo. 

Giunti a questo punto viene da chiedersi: cosa accadrà nel prossimo capitolo? Lo scopriremo giovedì prossimo con la recensione di Together! Siete curiosi? Stay tuned, sempre qui, sempre il vostro Shadow!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: