Huntik – Secrets & Seekers

Huntik – Secrets & Seekers

Dicembre 15, 2018 0 Di Shadow

Bentrovati a tutti! Oggi vi porterò una serie animata che non è propriamente retrò, ma volevo presentarvela poiché ritengo che possa interessare ad alcuni di voi. Forse è l’unica serie italiana che vi presenterò per questa rubrica (per ora): sto parlando di Huntik – Secrets & Seekers! 

È stata prodotta dalla Rainbow in co-produzione con Big Bocca Productions (solamente per la prima stagione) e Rai Fiction. L’autore di questo, a mio avviso, capolavoro è Iginio Straffi che precedentemente ha ideato le Winx (ammettete che chiunque abbia una sorella è stato costretto a sorbirsi anni ed anni di questa serie). 

Composta da due stagioni di 26 episodi l’una, si svolge in differenti città europee, come Venezia, Londra e Parigi. La prima stagione è andata in onda su Rai 2 dal 12 gennaio 2009, mentre la seconda dal 17 settembre 2011 il sabato e la domenica alle 8:30. Riproposta successivamente su Rai Gulp dal 22 settembre 2011 ogni giovedì e venerdì alle 17 ed in replica alle 21. 

Sfortunatamente alla fine della seconda stagione vi fu l’annuncio della cancellazione della serie, dovuta ai bassi ascolti ottenuti, lasciando così libero spazio ai fan in merito a speculazioni sulla possibile fine. 

Ma passiamo alla trama: prima dell’inizio della nostra storia, un male antico quanto l’universo minacciò l’intero pianeta. Questi esseri venivano definiti dagli uomini Nullificatori. L’unico modo per riuscire a sconfiggere queste oscure creature venivano utilizzati i Titani, spiriti provenienti dal mitico mondo di Huntik. Fu Lord Casterwill a portarli sulla terra, creando così i Cercatori, ossia un gruppo di uomini in grado di evocarli. La battaglia fu fortunatamente vinta, e i Nullificatori rinchiusi nel Marchio della Spirale sigillato poi da Casterwill stesso. Ormai portato a termine il loro compito, i Titani, uno dopo l’altro, si nascosero nelle più remote parti dell’universo, aspettando un nuovo e degno gruppo di Cacciatori che stessero risvegliarli. 

La Fondazione Huntik nacque centinaia di anni fa, probabilmente affiliata della potentissima famiglia Casterwill, discendenti del primo cercatore. Il compito di tale fondazione è quello di trovare i titani ancora dormienti nel mondo e contrastare l’Organizzazione, un gruppo di Cercatori malvagi con a capo il Professore, che è riuscita in poco tempo ad inserire all’interno di ogni governo del pianeta propri agenti, avente la sede a Praga. 

Il protagonista è Lok Lambert, che successivamente alla scoperta del diario del padre Eathon, scomparso dieci anni prima ed anch’egli Cercatore, viene attaccato dagli agenti dell’Organizzazione. 

In soccorso del ragazzo giungono Sophie Casterwill (compagna di classe e Cercatrice molto promettente, essendo essa discendente del primo Cercatore), Dante Vale (miglior Cercatore appartenente alla Fondazione) ed il simpatico e bizzarro Cherit, piccolo Titano parlante. 

Alla squadra si unirà Zhalia Moon, agente dell’Organizzazione sotto copertura che si pentirà della scelta fatta inizialmente e diverrà membro ufficiale della Fondazione, rendendo la squadra Huntik la più forte mai conosciuta. 

80020971-huntik-secrets-and-seekers-netflix-1_825x464

Inizialmente lo scopo del Team è quello di trovare il padre di Lok, ma a seguito di alcune vicende si troverà in corsa contro il tempo per raggiungere tre Titani Leggendari e raggiungere l’Amuleto della Volontà prima che il Professore se ne impossessi. la realtà è ben differente da quello che sembra: il Professore non è altri che Simon Judo, maestro di Eathon (padre di Lok) e Metz (capo della Fondazione) e colui che gli ha istruiti a divenire Cercatori. Su Simon e Metz incombe una terribile maledizione: l’unico modo per spezzarla è evocando il Titano contenuto nell’Amuleto della Volontà assieme ai tre Leggendari, che Simon attraverso un inganno riesce a rubare alla squadra Huntik. Nella battaglia finale, il quattro riescono ad avere la meglio, riuscendo a creare un varco che risucchia il Professore e i Titani Leggendari, ponendo fine alla storia e spezzando la maledizione di Metz. 

La seconda serie vede i nostri protagonisti scontrarsi nuovamente con l’Organizzazione inizialmente e successivamente con la Spirale di Sangue, a cui capo vi è Rassimov. Sophie, Dante, Zhalia e Lok dovranno sottoporsi a dure sessioni di allenamento e fare ciò ce riesce meglio loro: Dante affronterà Rassimov in uno scontro a due, Sophie dovrà scoprire i misteri che da secoli avvolgono la casata Casterwill (della quale verrà nominata capofamiglia), Zhalia dovrà infiltrarsi nella Spirale ed infine Lok dovrà riuscire ad invocare il leggendario Pendragon!

I Cercatori della Spirale di Sangue sono i seguaci del “Traditore“, antico nemico di Lord Casterwill, i quali vogliono riattivare il Marchio della Spirale, che riporterebbe i Nullificatori sulla Terra. Questo si potrà aprire solo quando la cometa rossa cadrà su di esso, nella notte più lunga dell’anno. Dante in un disperato tentativo riesce a fermare la cometa, ma ad un caro prezzo: difatti il Cercatore ha dovuto sacrificarsi. Con il Titano Leggendario Phoenix in possesso di Sophie, però, riesce a tornare in vita, fra gli abbracci degli amici di sempre! Alla fine, con l’aiuto delle antiche vere profezie perdute di Nostradamus, la Squadra Huntik troverà un modo per sconfiggere il Traditore.

Il finale della serie lascia sperare e ipotizzare/dedurre l’inizio di una terza stagione poiché Eathon è ancora su Huntik.

Che dire: una serie con i fiocchi, costellata da Titani, lotte, leggende e miti dei giorni nostri, nonché un excursus delle più belle città europee che proiettano lo spettatore direttamente al centro dell’azione!

Con questo siamo giunti alla fine. E voi avete mai visto Huntik in vita vostra? No? E allora cosa aspettate?? Vi aspetto in un prossimo articolo, Shadow!