Cacciatori

L’idea ci è nata unendo due mondi contrapposti: abbiamo pensato ad una specie tropicale che svolge due compiti distinti, ovvero portare lo spirito natalizio alle persone che ne sono carenti e fare da guida come fuochi fatui agli spiriti dei defunti (compito minore).
Abbiamo preso una delle cose che adoro di più: i dinosauri. Come ben saprai le lucertole sono dirette discendenti di questi titani che hanno popolato il nostro mondo milioni di anni fa. Il compito che avrebbe dovuto svolgere sarebbe dovuto essere strano: difatti concentrandoci sul Nabbo, dovevamo trovare un qualcosa che potesse essere considerato la sua Kryptonite, essendo lui diretto parente del Grinch. Quindi una lucertola tropicale che porta lo spirito natalizio alle persone era proprio ciò di cui avevamo bisogno!

Lacumalata

Queste lucertoline coperte da un manto piumato dagli sgargianti colori sono responsabili della diffusione di ciò che è comunemente noto come ‘spirito natalizio’. Le Lacumalate riescono a raggiungere tutto il mondo nascondendosi nei vari carichi di merce che partono dai luoghi tropicali dove vivono abitualmente, e così facendo riescono a raggiungere le più disparate località. Queste piccole creaturine adorano l’odore delle spezie, in particolare la cannella, della quale vanno ghiotte, ed in alcuni casi possono arrivare addirittura ad infestare un luogo dove se ne consumano enormi quantità, come panifici o pasticcerie. Ma come eseguono il loro importantissimo compito? Le Lacumalate scorrazzano per le città grazie agli addobbi e alle luminarie, che sfruttano per muoversi indisturbate, possono sentire istintivamente se qualcuno è triste: le piume intorno alla testa si rizzano e la coda diviene di un colore verde acceso; una volta individuata la persona interessata, la creatura le plana dolcemente addosso sfruttando la sottile membrana che collega le zampe anteriori e posteriori. Raggiunta la casa del suo ignaro ospite, la Lacumalata si nasconderà all’interno del vaso della Poinsettia (Stella di Natale) oppure se l’ambiente è ospitale nidificherà nel camino. Ogni notte si acciambellerà sul petto del suo nuovo amico per aumentarne gradualmente lo spirito natalizio, sino al culmine (solitamente tra il 21 e il 24 dicembre) in cui la fiamma sulla coda dell’animale cresce in dimensioni, quasi come una candela. Malgrado siano portatrici dello spirito natalizio, queste creature sono incredibilmente timide e faranno di tutto per non essere viste (sono bravissime a mimetizzarsi con l’ambiente circostante) e solitamente nessuno le nota mai. Chi viene aiutato dalle Lacumalate presenta questi sintomi: inizialmente una leggera euforia; poi un intenso calore intorno al cuore ed infine la tipica spensieratezza del periodo natalizio. A volte si affezionano così tanto ad un umano che potrebbero decidere di rimanere a vivere con lui/lei; ma ciò che accade più spesso è che la notte del 6 gennaio, terminato il loro compito, le Lacumalatefacciano ritorno dal luogo di provenienza insieme al partner che hanno trovato nel corso delle loro avventure. Vi sono varie leggende sulle Lacumalate: una racconta che ciò che fece cambiare idea al famosissimo Ebenezer Scrooge fu la testardaggine di una Lacumalata, la quale utilizzò fino all’ultima goccia delle proprie risorse magiche per instillare lo spirito natalizio nell’uomo (le apparizioni raccontate da Dickens sono frutto della caparbietà della creatura, che invocò i fantasmi del Natale passato); un’altra sostiene che fu proprio una Lacumalata ad andare in soccorso alla piccola fiammiferaia, apparendole sotto forma di fuoco fatuo (per farle da guida verso l’aldilà; compito minore che svolgono). La più famosa è senza dubbio quella del primo incontro tra una Lacumalata e degli esseri umani, ma questa è un’altra storia.

 

 

 

Poison El

[Proofreader e Editor. Digital Content Creator. Blogger. Artist. Traveller. Aspirant Writer.]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: