Intervista a Giovanni Cabiola.

Intervista a Giovanni Cabiola.

Febbraio 9, 2019 0 Di Poison El

image3.jpeg

image2.jpeg

image2.jpeg

Intervista a Giovanni Cabiola, cosplayer.

 

1)Parlami un po’ di te, chi sei quando non fai cosplay?

Ciao a tutti, mi chiamo Giovanni Cabiola ho 23 anni e attualmente sono un maestro di Judo; sto studiando per diventare personal Trainer ma il mio sogno rimane quello di entrare nel mondo dello spettacolo! Le mie passioni più grandi, oltre al Cosplay, sono la musica, il canto, i musical, cinema e serie tv e ovviamente lo sport!

 

2) Fai cosplay di un certo livello da molti anni, hai mai partecipato a gare? Cosa ne pensi a riguardo?

Si ho partecipato a diverse gare, sai quando fin da piccolo fai sport a livello agonistico senti sempre la voglia di metterti in “gara” quindi non mi sono mai tirato indietro!

Probabilmente se mi avessi fatto questa domanda un anno fa ti avrei risposto che le gare Cosplay sono un casino e che sono una fregatura, ora dopo essere stato in giuria durante una gara posso solo dirti che le gare Cosplay, a parer mio, andrebbero modificate, mi spiego meglio: credo che bisognerebbe porre un limite massimo di partecipanti, esempio 40/50, in modo tale da poter aumentare i tempi di esibizione; capita spesso di assistere a gare interminabili con 70/80 addirittura 100 partecipanti, ovviamente avendo così tante salite i tempi di esibizione sono incredibilmente corti, basti pensare che i singoli hanno appena 1 MINUTO per esibirsi… se i partecipanti diminuissero si potrebbero aumentare i tempi di esibizione, provate ad immaginare che dopo mesi a faticare su di un Cosplay arriva il giorno della gara e tutta la vostra fatica dev’essere compressa in un solo minuto di esibizione, non preferireste avere qualche minuto in più?

Ovviamente questo è solo il mio parere e sono consapevole del fatto che non sia semplice da mettere in atto, però chi lo sa…

 

3) Cosa vuol dire per te fare cosplay?

Per me fare Cosplay vuol dire avere la possibilità di vivere per qualche ora/giorno i panni dei miei personaggi preferiti e dei miei Eroi!  Quando andiamo in fiera, grazie al Cosplay e agli amici, riusciamo a dimenticarci i problemi della nostra vita “vera” e per un po’ gli unici problemi a cui dobbiamo pensare sono che il ciuffo della parrucca non si ammosci e il colore dell’armor non si crepi!

 

4) Hai molti costumi ben fatti, ma il tuo preferito? Quale ti diverte di più portare?

È una domanda davvero un sacco difficile perché amo TUTTI i personaggio che ho portato finora… credo che per ora quello che mi ha emozionato di più portandolo sia stato Re Aragorn da Il Signore degli Anelli Il Ritorno del Re, riuscire a realizzare un costume così complicato, poterlo portare con la mia splendida ragazza nei panni di Arwen e vedere gli apprezzamenti delle persone trovate in fiera è stato davvero emozionante è gratificante!!

image2

Però sono sicuro che il mio prossimo Cosplay riuscirà a raggiungere Aragorn senza fare troppa fatica!

image1.jpeg

 

5) Puoi anticiparci qualche futuro cosplay?

Assolutamente si!

In questi giorni sto lavorando all’ultima Prop per il nuovo Cosplay con cui debutterò Domenica 3 febbraio al Festival del Fumetto di Novegro: Captain America Infinity War!!

Il resto dell’anno sarà complicato, ho deciso che cercherò di migliorare nella creazione di armature quindi ho aggiunto in lista diversi Cosplay in armor, tra cui, mega spoiler, FINALMENTE per Rimini Comix porterò Aquaman!

 

E noi, non vediamo l’ora di vederti nei panni dei nostri supereroi più amati! 6) Cosa che più ti infastidisce del mondo cosplay?

Sarò breve perché non credo valga la pena di spiegare quello che sto per dirti;

La cosa che più mi infastidisce del mondo Cosplay è l’odio che ci gira attorno, molti di noi Cosplayer dovrebbero ricordarsi le emozioni provate alle prime fiere, dovrebbero ripensare alle amicizie create grazie a questa passione e dimenticarsi di tutto l’odio che li smuove ora.

Capiamo perfettamente cosa intendi, purtroppo. Non siamo molto attivi nell’ambiente, ma abbiamo molti amici che ci bazzicano… e  sappiamo che non è sempre facile! 7) Quanto tempo impieghi a realizzare i tuoi costumi? Sono tutti fatti in casa o ti fai aiutare?

Dipende da costume a costume, ci sono stati costumi che ho realizzato in una settimana come Il Principe di Verona da Romeo e Giulietta Ama E Cambia il Mondo e costumi che invece mi hanno portato via mesi come Aragorn!

Cerco di realizzare tutto da me, ma per quanto riguarda la parte sartoriale, per ora, sono costretto a chiedere commissioni!

 

8) L’oggetto per cui hai speso di più per realizzare un cosplay?

A livello economico credo che l’oggetto più costoso di tutti sia stata la base della tuta di Captain America, che per fortuna mi è stata regalata dalla mia ragazza e dai miei amici; mentre a livello di tempo speso credo che al primo posto ci sia una commissione realizzata per una cara amica, una Wonder Woman crossover Sith, un lavoro che mi ha portato via quasi 3 mesi!

9) Raccontaci un’avventura vissuta in cosplay!

Sceglierne una è quasi difficile come scegliere lo starter in Pokémon!

Una delle situazioni più strane ed imbarazzanti da quando faccio Cosplay l’ho vissuta al Lucca del 2017 quando, vestendo i Panni di Khal Drogo da GoT, una ragazza DECISAMENTE MOLTO FAN DEL PERSONAGGIO mi chiese di dirle la frase d’amore di Drogo per Daenerys “jer jalan atthirari anni”… sta di fatto che dopo avergliela detta, con il suo POVERO ragazzo che filmava il tutto, lei è letteralmente impazzita, ha cominciato ad urlare, ad abbracciarmi e ad un certo punto è quasi svenuta…

LA DURA VITA DEL COSPLAYER ahahah

 

10) La tua prima uscita cosplay la ricordi? Cosa indossavi?

Certo che me la ricordo.. purtroppo!

La mia prima uscita in Cosplay mi vedeva interpretare Kensei Muguruma da Bleach ad un vecchissimo Cartoomics nel 2011… vi dico solo che per fare i guanti avevo rubato i guanti in gomma per lavare i piatti a mia nonna e gli avevo tagliato le dita… PROSSIMA DOMANDA!!

11) Dove possiamo trovare i tuoi lavori e scatti?

Potete trovare Tutti i miei lavori e le mie foto sulla mia pagina Facebook “Giovanni Cabiola Cosplay&Art” oppure sul mio profilo Instagram: giovannicabiola.cosplayer

 

12) Saluta The Nerd’s Family come meglio preferisci!

Vi ringrazio tantissimo per questa intervista, spero di essere stato all’altezza e mi raccomando non dite in giro che vi ho pagati per potermi fare intervistare!!

Forse non dovevo dirlo…

Ciao ragazzi e ciao a tutti i lettori di The Nerd’s Family!

Ciao Giovanni, AHAHAH! Grazie per essere stato con noi e ancora complimenti! 🙂

 

-Poison El