Ciao Marta! Benvenuta in questa breve intervista!

Benvenuta Marta Leandra Mandelli. Allora, parlaci un po’ di te e del tuo libro/dei tuoi libri.

 

  1. Chi è Marta Leandra Mandelli?

Ciao ragazzi! Mi piace descrivermi come una curiosa cronica con la passione per le storie. Forse, è proprio per questo che ho scritto romanzi di vari generi di fantasy. Adoro leggere e tutto ciò che può nutrire la mia creatività, ma non solo: mi piace anche fare sport all’aria aperta e immergermi nella natura. In altre parole, sono una di quelle persone che vorrebbero giornate molto più lunghe…

  1. Come ti sei avvicinata alla scrittura?

Sono sempre stata un’avida lettrice, ma la mia storia di scrittrice è abbastanza recente. Infatti, dieci anni fa ebbi la mia idea, ovvero il nucleo narrativo che diede vita alla trilogia urban fantasy di Oltremondo. Mi sono avvicinata alla scrittura in un modo molto semplice: ho preso carta e penna e ho provato a scrivere. Da quel giorno, non ho più smesso. Al momento sto lavorando al mio ottavo romanzo, che uscirà per Natale.

  1. Quando hai cominciato a capire che avresti voluto fare della scrittura la tua vita?

Quando mi sono resa conto che scrivere mi appassiona molto, ma è anche il mio dolce aguzzino. Appena finisco una storia, mi viene subito voglia di scriverne un’altra, anche se sono stanca morta e ho la testa che fuma. Ho molte altre idee da sviluppare e non vedo l’ora di farlo.

  1. Raccontaci un po’ la trama del tuo ultimo libro.

Il mio ultimo libro è Il gatto & gli stivali, che è uscito per Natale 2018 e sarà il centro della promozione di tutti i prossimi eventi. Mi sono divertita a “sbagliare” la celebre favola di Perrault e ne ho fatto un romanzo distopico, post apocalittico, autoconclusivo. Mi sono divertita un sacco e non escludo, in futuro, di “sbagliare” altre storie celebri. La vicenda ruota attorno a Myra, una ragazza intraprendente che deve dare una svolta alla sua vita. Il suo compagno di avventura è un gatto randagio molto speciale, e un paio di stivali che forse portano fortuna. L’ambientazione principale è la Città Scudo di New Seelia, che ha alcune caratteristiche di Milano e altre di New York. Attorno alle Città Scudo si apre uno sterminato deserto post atomico, popolato da creature mutanti. Mistero, battaglia per la sopravvivenza e amore in un’avventura che parla di influenza personale e delle impronte che lasciamo nelle vite degli altri.

  1. Quale genere preferisci scrivere?

Come vi dicevo, ho scritto storie molto diverse tra loro e ho tutta l’intenzione di continuare a mettermi alla prova spaziando nel vasto regno del fantasy. Ho iniziato scrivendo urban fantasy (trilogia di Oltremondo), ma ho scritto anche fantasy epico (Starbound), high fantasy (Waylock), distopico (Il gatto & gli stivali), una favola per i bambini delle primarie (Il fantasma del castello di Sorci e il mistero del drago perduto) e il prossimo sarà una storia gotica. Non saprei scegliere il mio genere preferito, perché sono una lettrice onnivora e ogni mia storia ha una riflessione che mi sta molto a cuore.

  1. Hai sempre avuto il sogno di fare la scrittrice?

No, anzi, prima di scrivere non ci avevo nemmeno mai pensato.

  1. Leggi spesso? Se sì, quali generi?

Ovviamente, leggo molto fantasy, di tutti i tipi, ma non solo. Mi piacciono anche i thriller, soprattutto se psicologici; la fantascienza, le saghe famigliari e ogni tanto anche i classici che mi mancano. Mi piacciono soprattutto i libri voluminosi, in special modo quelli che hanno tra le 450 e le 600 pagine. È il mio formato irresistibile. Facendo una media – spannometrica – leggo circa un libro ogni dieci giorni.

  1. Presentaci uno dei tuoi protagonisti.

    Marta Leandra Mandelli _ Il gatto e gli stivali

Vi presento Myra, visto che è la protagonista del mio romanzo più recente, ovvero Il gatto & gli stivali. È una ragazza normale, questa volta niente prescelte né principesse. Non ha doti sovrannaturali, né aspirazioni grandiose. Non è una bellezza mozzafiato e indossa jeans. È una ragazza semplice che ha dovuto imparare molto presto a badare a se stessa. Tuttavia, ha due grandi superpoteri: non ha paura di mettersi in gioco e sa provare compassione. Queste due qualità cambiano la sua vita e la proiettano in una grande avventura, nonché sono la chiave per svelare i misteri e scoprire molto di se stessa e del su mondo.

  1. Io ho una curiosità personale, scusami… ma come ti è venuta l’idea per “Starbound?” [Per chi non lo sapesse, è uno dei miei libri preferiti.]

Marta Leadra Mandelli _ Starbound

Le idee per i miei libri hanno tutte strane storie e Starbound non fa eccezione. Feci un sogno, ma mi fu subito chiaro che era parte di una storia. Era troppo nitido, vivido, dettagliato come ambientazione come se assistessi allo spezzone di un film. Nel sogno, io ero la protagonista. Ero in uno stato di agitazione tremenda, perché nessuno mi dava retta, nessuno vedeva quello che vedevo io. Allora, presi il protagonista maschile per il bavero della giacca e lo scossi in preda alla frustrazione. La giacca era blu notte, di velluto damascato e ho ancora la sensazione della stoffa sotto i polpastrelli. E ancora lo vedo guardarmi con un’espressione indecifrabile, quel genere di espressione che lui le rivolge nella storia, perché le crede e la ama, ma non può ammetterlo. Quando mi svegliai, scrissi di getto il primo capitolo.

Poi, siccome ho anche una passione per le paranoie, mi chiesi cosa avrebbe fatto di quella storia la MIA storia. Tutto sommato, si trattava dell’ennesimo fantasy epico che, senza originalità, avrebbe potuto essere simile a tanti altri. Invece, mi sono imbattuta nei manifesti del planetario di Milano, semplicemente scendendo in metropolitana. Mi cadde l’occhio su un ciclo di conferenze di archeoastronomia, che trattava di come l’uomo si fosse sempre rivolto al cielo per erigere monumenti, fondare città, tumulare i propri cari, etc. Questa fortunata coincidenza diede vita all’avventura di Starbound, che significa legati/destinati alle stelle, perché la storia segue il disegno di un cielo che mi sono divertita a inventare.

  • Dove possiamo comprare i tuoi libri? Quando uscirà il prossimo?

I miei libri sono ordinabili in tutte le librerie, sia fisiche sia virtuali. Se avete voglia, potete sbirciare il Calendario sul mio blog oltremondofantasy.blogspot.com dove c’è l’elenco di tutti i prossimi appuntamenti confermati. In queste occasioni, potete acquistare i libri con la dedica e l’autografo della sottoscritta.

  1. Saluta la Nerd family!

Carissima Nerd Family, è sempre un piacere trascorrere un po’ di tempo insieme a voi! Grazie di avermi ospitata anche questa volta e vi aspetto nei miei mondi scintillanti e oscuri.

 

Grazie a Marta Leandra Mandelli! Siamo davvero contenti che tu sia stata con noi! A presto!

-Poison ξl

Poison El

[Proofreader e Editor. Digital Content Creator. Blogger. Artist. Traveller. Aspirant Writer.]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: