Il settimo episodio si intitola O Come, All Ye Tankful e forse ha proprio sbagliato qualcosa.

The Flash 5×7

Dovrebbe rivelare le origini del villain, ma forse gli sceneggiatori hanno preteso troppo da una durata così “breve” dell’episodio. Il problema? Troppi elementi da raccontare, troppi dettagli inseriti a forza.

No, servivano decisamente altre tempistiche per farci stare tutta quella roba.

La scena delle sequenze flashback è poco d’impatto e non aggiunge nulla a quello che già sappiamo, né aggiunge qualcosa alle motivazioni per cui Cicada – e il suo alter-ego – si comportino in un certo modo.

La sceneggiatura dell’episodio 7 però prosegue ritmata e incalzante, riprendendo il filone della tecnologia-meta introdotto qualche episodio fa ma poi abbandonato. Purtroppo diviene solamente il collante per tenere insieme tutta la narrazione.

Insomma, uno spreco di argomenti, visto l’interesse che stanno tutti dimostrando per questo filone.

Per quanto Grant riesca sempre a gestire le sue parti e le sue scene, lo stesso non si può dire di Jessica Parker Kennedy che non solo annoia, ma risulta davvero poco incisiva. Le loro scene? Un po’ tendenti allo stucchevole.

episodio 7 - The Flash

Il vero volto del cambio di direzione? Cisco, grazie al cielo.

episodio 7 - Cisco

Cisco che riesce a scoprire l’identità di Cicada e a “spaccare” il ritmo rallentato per quelle scene tra padre e figlio che, ora come ora non portano da nessuna parte.

E voi? Avete apprezzato l’episodio 7?

Fatemi sapere la vostra!

-Poison El

Poison El

[Proofreader e Editor. Digital Content Creator. Blogger. Artist. Traveller. Aspirant Writer.]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: