The Order: un cliché sovrannaturale?

The Order: un cliché sovrannaturale?

Aprile 19, 2019 0 Di Eleven's Eggo

The Order è una serie tv originale Netflix rilasciata il 7 marzo 2019 e creata da Dennis Heaton e Shelley Eriksen.

Le premesse per una serie avvincente c’erano tutte: una società segreta di magia, lupi mannari, omicidi nel campus universitario… Una buona dose di paranormale, che adoro, come alcuni avranno capito.

Le mie aspettative sono state soddisfatte? Decisamente no.

The Order

Non posso negare che i primi 10 minuti del pilot siano stati intriganti, altrimenti avrei probabilmente stoppato da subito la visione della serie. La situazione, però, ha cominciato a peggiorare molto velocemente e grazie a pochissime battute dalla comicità discutibile.

Il protagonista è Jack Morton (Jake Manley), un ragazzo di 18 anni che vive col nonno materno. Capiamo fin da subito che ha perso la madre in qualche tragico modo, per colpa di suo padre. Sia Jack sia suo nonno Peter Morton (Matt Frewer) odiano quell’uomo e meditano vendetta da quel momento.

Jack viene ammesso alla Belgrave University grazie a una borsa di studio, un’università che nasconde oscuri segreti, tra i quali una misteriosa società di magia in cui solo pochi selezionati possono entrare a far parte. Naturalmente, come ogni confraternita che si rispetti, ci sono delle prove da superare, che si rivelano essere alquanto pericolose. Molti dei possibili adepti vengono uccisi prima di completare le loro prove e siamo portati a pensare che l’autore di questi delitti sia un lupo mannaro.

Ahimé, forse sarebbe stato meglio, ma invece non è così. Il killer non è altri che un golem, evocato da una mamma che voleva disperatamente far entrare il proprio figlio in questa società segreta (L’Ordine Ermetico della Rosa Blu), al punto di spingersi a uccidere gli adolescenti che competevano contro di lui. Ma non preoccupatevi, i lupi mannari qui ci sono veramente, e sono stata l’unica cosa decente in tutta la serie.

the-order_4

Difetti

Inutile girarci intorno, ho trovato questa serie veramente noiosa. La trama l’abbiamo già vista in tutte le salse: un gruppo di ragazzi cerca disperatamente di fermare un potente mago, che in questo caso è Edward Coventry (Max Martini), che vuole acquisire un potere immenso. Coventry non è altri che il padre di Jack. Nulla di nuovo all’orizzonte, in particolare perché il tutto è accompagnato da personaggi inconsistenti, anzi, quasi… antipatici. Forse per via di un umorismo che non ho trovato divertente.

Anche la ship principale, tra Jack e Alyssa Drake (Sarah Grey), sembra campata per aria, buttata lì giusto perché la storia d’amore ci deve essere sempre. Alyssa ci viene descritta come una ragazza incredibilmente intelligente, ma le sue azioni sembrano dimostrarci il contrario. Ammaliata da Coventry ed eccessivamente devota all’Ordine, compie molte scelte sbagliate, fino al punto di risultare insopportabile.

I lupi mannari sono un caso a parte: Randall Carpio (Adam DiMarco), Lilith Bathory (Devery Jacobs) e Hamish Duke (Thomas Elms) sono stati l’unica parentesi interessante. Il loro compito è quello di difendere il mondo dalla magia. Trovo che avrebbero potuto e dovuto dedicare loro molto più tempo.

c3951bc5cbb2db3619861aee51a1e62de130f818

Qui sorge un’altra frustrante questione. Per tutta la serie ho faticato a capire chi fossero i buoni e chi i cattivi. All’inizio pensiamo che siano i lupi mannari a essere cattivi, ma dopo averli conosciuti ci ricrediamo. Iniziamo così a pensare che sia L’Ordine il vero antagonista di questa storia, coi suoi sacrifici umani. Però ci ricordiamo che Alyssa, personaggio che ci viene presentato come positivo, fa parte dell’Ordine, quindi le nostre supposizioni cadono malamente.

Commento

Insomma, in base all’episodio che stiamo guardando ci troviamo a dubitare di chiunque, perfino di nonno Peter, che invece voleva solo proteggere Jack e avere giustizia per ciò che è accaduto a sua figlia.

Molte storyline non spiegate o spiegate male. Personaggi che vengono introdotti e che spariscono nel giro di un episodio. Ship tra personaggi che “shippabili” non sono. Insomma, mi spiace dirlo, ma questa volta non sono per niente soddisfatta.

The Order, però, è stata rinnovata per una seconda stagione! Quindi non ci resta che stare a vedere se la situazione potrà migliorare. Voi che ne pensate? Fatecelo sapere in un commento e venite a trovarci su Facebook e Instagram!

– Eleven’s Eggo