Quest’oggi vi porto Il Laboratorio di Dexter! Quanti di voi se lo ricordano? È una serie televisiva di animazione statunitense, creata da Genndy Tartakovsky, trasmessa per la prima volta dal 28 aprile 1996 sino al 20 novembre 2003.  

La messa in onda è avvenuta su Cartoon Network, affidando la produzione dapprima a Hanna-Barbera (1996-1999) e successivamente ai Cartoon Network Studios (2001-2003).

La serie conta ben 221 episodi con una durata di circa 22 minuti, quindi nei canoni delle serie animate che tutti conosciamo. 

Dexter….

Il protagonista è Dexter, bimbo prodigio di 8 anni con un’intelligenza superiore alla media. Grazie a queste sue innate doti e a una buona conoscenza di fisica e informatica, è riuscito a costruire un laboratorio scientifico segreto (senza avvisare prima i genitori dell’intenzione), ubicato vicino alla sua cameretta. Dexter è in perenne contrasto con la sorella maggiore Dee Dee, nonché protagonista femminile del cartone, poco intelligente, curiosa e pestifera come pochi. Dee Dee riesce sempre, vuoi per fortuna o per altro, ad accedere al laboratorio segreto, nonostante questo sia perennemente protetto da password e codici di accesso complicatissimi, oltreché da numerosi dispostivi di sicurezza, come il sollevamento di un determinato libro presente nella biblioteca di Dexter per aprirne la porta. 

Vi sono alcuni episodi che raffigurano Dee Dee come la damigella in pericolo, in attesa che qualcuno la salvi: ecco questo qualcuno è quasi perennemente Dexter. 

La ragazza è molto alta, magra, con braccia e gambe lunghe, piedi enormi; i capelli sono biondi, lunghi sino alle spalle, legati in due caratteristiche code. Gli occhi sono azzurri. 

Mandark, un antagonista sfortunato 

Come ogni serie animata che si rispetti, anche Il Laboratorio di Dexter presenta l’antagonista principale dello show, tale Mandark, il cui vero nome sarebbe Susan. Egli è un altro genio precocissimo, che utilizza le sue scoperte in modo maligno. Dotato di un laboratorio tecnologicamente più avanzato rispetto a quello di Dexter, lo ha perso a causa di Dee Dee, che inconsapevolmente, lo ha fatto saltare in aria. Mandark non se l’è presa: dopotutto non può, dato che vorrebbe sposare nientemeno che la sorella di Dexter. 

Nell’ultima serie, Mandark è divenuto ancora più crudele e i suoi piani sempre più cattivi e diabolici. 

Fra scienza e comicità

Questa serie presenta un lato comico, dato dal contrasto fra Dexter, classico secchione/nerd sempre intento a studiare e la sorella Dee Dee, che pensa solo a divertirsi a discapito del fratello. La vita sociale dei due è altamente stereotipata: Dexter non ha amici, non pratica sport e non ha successo con le ragazze (cosa importantissima per un bambino di 8 anni), mentre Dee Dee è circondata da amiche (fra cui Mee Mee e Lee Lee) e non ha nessun problema nell’attività fisica, che pratica molto volentieri (principalmente danza classica e nuoto sincronizzato. )

…. e non solo

Nelle prime due stagioni, nella serie erano presenti altri due segmenti inseriti nei vari episodi: Supermito Scimmia, basato sulla scimmia domestica di Dexter nei panni di un supereroe. Il secondo si intitola Gli amici della giustizia, un trio di supereroi che convivono in un appartamento.

Nel 1999, venne realizzato uno speciale sul cartone chiamato Ego Trip, il quale narra le avventure dei principali personaggi quando essi sono già diventati adulti.

E voi per chi tifavate? Dexter, Mandark o Dee Dee? Fatemelo sapere nei commenti!
Un saluto dal vostro Shadow!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: