Le segnalazioni della family: Vanthúku di Burt O.Z. Wilson

Le segnalazioni della family: Vanthúku di Burt O.Z. Wilson

Settembre 2, 2019 0 Di Poison El

Come sapete, diamo sempre spazio agli artisti di far conoscere le proprie opere. Mi sto accingendo a iniziarla, quindi per ora vi tengo aggiornati su cosa sto leggendo.
Questa volta tocca a Vanthúku: Il risveglio del draghetto rosso di Burt O.Z. Wilson.

Titolo: Vanthúku – Il risveglio del draghetto rosso
Autore:
Burt O.Z. Wilson
Pubblicazione:
self publishing gennaio 2019 (solo cartaceo su Amazon)
Prezzo: € 9,90 (offerta limitata)
Link acquisto: http://www.amazon.it/dp/179329318X/
Pagina Facebook: http://facebook.com/vanthukupress/

 

 

 

Trama

Risentimento, egoismo, paura: la sorte alterata da forma umana a mostruosa, volta alla rinascita. Burt O.Z. Wilson presenta un fantasy senza scrupoli di eroi vigliacchi e predatori, dominato da sangue, acciaio, artigli e ossa spezzate, evocazioni di morte da polvere e roccia rossa.
Nessun abitante dell’Impero conosce Vanthúku: le terre rosse oltre le montagne est, un tempo dominate dai grandi draghi estinti e i giganti del Mhòrk, ora avvelenate dai negromanti e infestate dai draghetti.

Ma cosa succederebbe se i due mondi fossero costretti a incontrarsi?

E mentre antiche leggende raccontano di un errante nell’Impero ovest, e di un popolo delle ombre all’estremo sud, le terre rosse cadono al dominio di un uomo e all’unicità di un essere. Nel risveglio di forze antiche, scontri e tradimenti verso la supremazia di Vanthúku, s’intrecciano ambiguità, solitudine e rabbia di un soldato ripudiato e una donna portatrice di magia pura; di un furbo negromante e una coraggiosa guerriera; trafficanti mossi dalla cupidigia e uomini bestia.

Qual è il vero nemico da combattere?

Un libro che si lascia leggere in fretta, un’esperienza quotidiana raccontata come non lo fosse. Un fantasy parallelo al nostro tempo, nell’odio della diversità come paura e i sentimenti come motore ad affrontare la vita. Un viaggio dai risvolti spesso crudeli, ma vivi.

Chi è Burt O.Z. Wilson?

Burt O.Z. Wilson legge e scrive di Horror, fantasy, sci-fi, thriller, ma il sogno irrealizzabile è diventare poeta. Il rifiuto all’immobilità lo costringe a spostarsi e per questo, durante i suoi viaggi, prende appunti di luoghi e persone cercando di farli propri, li immerge nel mondo di fantasia che costruisce per sopravvivere. La natura è il suo habitat naturale: foreste verdi e fiumi dove scopre di sé; le città sono i posti dove impara a conoscere l’uomo: si ammala delle loro stesse abitudini, le ama ma cerca di sfuggirle.

Non sono ancora sicura di questo romanzo, ma vi terrò aggiornati. Promesso!
Voii? Cosa state leggendo?

-Poison El