Benvenuti amici di The Nerd’s Family in questo #MercoledìHeroes! Oggi parleremo di un fumetto che ho acquistato a Lucca Comics&Games 2019: Batman – L’ultimo cavaliere sulla Terra.


Sono un Nabbo semplice, vedo una copertina ganza e compro il volume senza nemmeno sapere cosa ci sai dentro. Questo metodo di acquisto spesso porta ad amare sorprese, ma non stavolta.
La sorte mi ha sorriso e la combinazione SnyderCapullo non ha deluso! Il volume pone le basi per quello che ha tutta l’aspettativa di essere una grande saga (vi ricordo che questa testata fa parte della DC Blacklabel).

Ma di cosa parla questo fumetto?

Batman sta indagando su uno strano caso che tratta di alcuni piccoli segni di gesso lasciati sull’asfalto per tutta Gotham, la cosa che incuriosisce l’uomo pipistrello è l’assenza di crimini, ma una volta uniti tutti i segni abbiamo la sagoma del Cavaliere Oscuro, come se fosse una sorta di scena del crimine. È da qui che in realtà parte tutta la storia, la quale è introdotta da un narratore che non scopriremo chi è fino alla fine del volume. Da questo momento in poi Bruce dovrà affrontare un mondo a lui sconosciuto, distopico e apocalittico.
Un volume che mira a mettere in ginocchio la sua figura facendo leva sui propri legame famigliari e sulla sua identità.

In particolare ho apprezzato il dialogo Alfred- Bruce, di cui  qui sotto riporto un’immagine esplicativa.


Batman però è sempre Batman, quindi parte e si lancia in questa sua persona odissea.
Qui incontrerà una figura a lui molto conosciuta, il Joker! Gli autori hanno voluto osare, lo fanno in maniera giusta e riescono a rendere una grande caratterizzazione del personaggio nonostante la difficile rappresentazione, merito anche del team artistico: Jonathan Glapion e FGO Plascencia.

La storia prosegue ponendo altri interrogativi che al momento né il lettore né Batman possono risolvere. Sono state poste le fondamenta per una grande saga sono state poste magistralmente.
Non vedo l’ora di leggere il secondo volume!

 

Il Nabbo della porta accanto!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: