I Am Not Okay With This

I Am Not Okay With This

Marzo 4, 2020 1 Di Nihail

Buon #Mercoledìseries, sono Nihail e per la prima volta non vi scrivo da freelance; oggi vi parlerò di una novità Netflix, buona lettura.
Il 26 febbraio 2020 è uscita una nuova teen series statunitense: I Am Not Okay With This, dai produttori di Stranger Things e dove troviamo come protagonista Sophia Lillis, la giovane star di IT.

Sulla scia di The End of the F***ing World, con cui ha in comune sia il regista, Jonathan Entwistl, sia l’spirazione:le grafc novel di Charles Forsman. Tutte cose che preannunciano un altra serie di successo, che non sarà rivolta solo a un pubblico adolescente ma anche uno più maturo grazie a temi più complessi e profondi.

 

 

Siamo in un piccolo paese americano, in compagnia di Sydney, “una noiosa diciassettenne bianca”, che odia se stessa e non si trova bene ne a scuola ne in famiglia; una comune adolescente incompresa ed arrabbiata col mondo. Fin da subito mentre parla con noi tramite il suo diario capiamo quanto sia schietta ed irriverente, nella sua testa e quanto invece sia chiusa e diffidente l’esterno.

 

 

Impariamo a conoscerla, tra un litigio con la madre e un frullato al diner con la sua migliore amica, scopriamo le sue paure e i suoi imbarazzi; tutti siamo o siamo stati come lei, teenager insicuri in una società che giudica. La vediamo sprofondare sempre di più fino a che l’esasperazione porta a un’esplosione, una gran bella esplosione.

 

 

Molti sono i temi trattati, che portano a riflettere. Quella descritta è un’età che porta a farsi domande e a chiedersi chi si è veramente, come fa Syd che scopre sia i cambiamenti dei suo corpo, i primi brufoli,e quelli della sua testa piena di mille pensieri; vuole capire chi è e chi sta diventando, altro argomento è invece il rapporto con le persone, o con l’assenza di esse.

 

In I am not okay with this, la narrazione non si perde in fronzoli e con solo sette episodi da trenta minuti l’uno attacca lo spettatore allo schermo grazie al ritmo sempre veloce e incalzante, tipico dell’adolescenza. I colori pastello e l’aria nostalgica completano questo piccolo gioiello che prosegue la sequenza di teen series Netflix di successo.