La saga di Caraval è intrisa di magia, mistero e amore. È composta da tre capitoli: Caraval, Legend e Finale.

Caraval

Le sorelle Dragna, Rossella e Donatella, hanno scritto per anni lettere a Legend per poter partecipare a Caraval, il gioco errante di Legend. Un gioco in cui tutto sembra reale, ma niente lo è. Le persone vi partecipano per il premio e per tutto ciò che c’è intorno: la magia. Il desiderio finale è lì, per chiunque sarà abbastanza coraggioso e forte da conquistarlo.

Nulla è come appare, soprattutto durante Caraval. Ma Legend, l’ideatore degli spettacoli, è molto più di quello che si racconta su di lui. È un’anima enigmatica e immortale, con molti segreti. Anche i suoi artisti itineranti sono legati alla segretezza. C’è tanto da scoprire.

Caraval

Ma c’è di più: Rossella continua a scrivere a Legend non solo per partecipare a Caraval, ma anche per poter sfuggire dalla loro vita. Suo padre, Marcello Dragna, è un uomo violento e crudele. Si è completamente chiuso alla compassione e all’amore, quando sua moglie se ne è andata.

Un giorno, Legend risponde a una delle innumerevoli lettere di Rossella. Nello stesso momento, Julian, un marinaio, si presenta nella vita di Donatella. Dopo aver assistito alla crudeltà di Marcello Dragna, si propone di dar loro un passaggio verso L’Isla de los sueños. Dove si terrà Caraval.

Dopo qualche giorno di viaggio, Rossella si sveglia e si ritrova da sola con Julian. Di Donatella, o Tella come la chiama lei, nessuna traccia.

«Aspetta…” Rossella studiò la neve immacolata un’altra volta. Le ricordò di nuovo una torta glassata, come quelle che vedeva nelle vetrine delle pasticcerie, liscia e intatta… senza nemmeno un’impronta di Tella.
“Dov’è mia sorella?»

Rossella prende coraggio e insieme a Julian arriva ai cancelli di Caraval: che i giochi hanno inizio!

Le regole non sono molte, ma bisogna ben ricordarsele: si gioca dal tramonto all’alba e, badate bene, tutto questo è solo un gioco!
Non vi sono certezze, se non che lo scopo del gioco è proprio trovare Tella!
Molti si sono persi e sono impazziti durante quella settimana ricca di magia e illusioni.

Nulla è come appare e nel corso del gioco Rossella dovrà essere in grado di capire cos’è vero e cosa è falso.
‘Sella dovrebbe abbandonare la paura e cominciare a vivere davvero.

Commento

Ho molto apprezzato questo primo libro. Trovo che la scrittrice sia davvero brava, forse un po’ restia a descrivere nel dettaglio tutto quello che ha intorno, ma non che questo sia un male. C’è chi potrebbe apprezzare molto questi piccoli accenni, o c’è chi come me avrebbe preferito qualche descrizione in più. Poco importa, Julian è un personaggio eccezionale. Ti cattura dalla prima descrizione e il finale non può che stupire.

Badate bene: a Caraval nulla è come sembra!

Poison El

[Proofreader e Editor. Digital Content Creator. Blogger. Artist. Traveller. Aspirant Writer.]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: