Books

Il vecchio che leggeva romanzi d’amore – l’opera magna di Sepùlveda

il vecchio che leggeva romanzi d'amore _book

Un viejo que leìa novelas de amor (Il vecchio che leggeva romanzi d’amore) è un libro scritto dal romanziere Luis Sepùlveda e pubblicato nel 1988. Il romanzo è stato adattato in un film diretto dall’australiano Rolf de Heer e interpretato da Richard Dreyfuss. Ha ricevuto il Premio Tigre Juan (Oviedo, 1989).

Chi è Il vecchio che leggeva romanzi d’amore

Antonio Josè Bolivar è un vecchio colono che vive a El Idilio, un paesino sperduto nel Sud America. Adora leggere i suoi vecchi romanzi d’amore, che sono la cosa a lui più cara assieme alla lente d’ingrandimento che usa per leggere e la sua dentiera. Aspetta ogni sei mesi la Sucre, una barca che porta il dentista a El Idillio e anche i viveri per i paesani, ma soprattutto a lui porta sempre due nuovi romanzi d’amore da leggere.

Un giorno viene trovato il corpo di un colono malamente smembrato. Il sindaco di El Idilio attribuisce subito la colpa agli indigeni Shuar, ma Antonio Josè esaminando i resti capisce che non è colpa loro. In una vita precedente, dopo la morte della moglie a causa della malaria, Antonio Josè ha vissuto con una tribù di Shuar e ha imparato a vivere come loro rispettando i ritmi della natura e preservando quanto più possibile la foresta incontaminata, cercando di combattere la civiltà che cerca di disboscarla.
Molto probabilmente la causa della morte del colono, che quasi sicuramente era un cacciatore di frodo, è da attribuire al tigrillo, un felino più piccolo di una tigre ma più grande di un gatto. Antonio Josè capisce che si tratta della femmina di tigrillo a cui sono stati uccisi i cuccioli e che in preda al dolore si aggira per la foresta attaccando l’uomo.

Antonio Josè si vedrà costretto dunque a dare la caccia alla femmina di tigrillo, che minaccia la sicurezza del villaggio. Questo romanzo è la storia del loro incontro, nel luogo in cui la terra ancora preserva la sua verginità.

 

L’esperienza di vita di Sepúlveda

Luis c Calfucura (1949 – 2020) è stato uno scrittore cileno, giornalista e regista, autore di racconti e romanzi. In questa sua opera viene illustrato l’eterno scontro tra uomo e natura, tra Antonio Josè e il tigrillo. Il libro è ambientato nella grande foresta amazzonica, unico luogo incontaminato che diventa motivo di vita per il protagonista.

il vecchio che leggeva romanzi d'amore _book

Sepúlveda nel 1977 prese parte a una spedizione UNESCO per valutare l’impatto della colonizzazione sugli indigeni Shuar. Condivise la vita con gli indigeni per sette mesi. Da questa esperienza nacque il suo successo Il vecchio che leggeva romanzi d’amore del 1989, che racconta il mondo degli Indios. Vi raccontiamo di questa esperienza di vita dello scrittore recentemente scomparso nel nostro articolo Luis Sepúlveda – L’ultimo volo: IN MEMORIAM.

Ancora una volta Sepulveda ci invita in un testo pregno di magia, che evoca i suoni della foresta, la barbarie della civilizzazione umana e la conservazione dell’ambiente naturale, argomenti cari e ricorrenti nei suoi testi.

Se potessi dare un voto da 1 a 10 a questo romanzo, darei sempre 20.

Saeturnus

Read, eat, travel, movies, sleep, repeat.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: