Ammettetelo, non stavate aspettando altro! Il 21 agosto è stata rilasciata sulla più grande piattaforma di streaming mondiale – Netflix – la prima parte della 5ª stagione di Lucifer. Consiste in ben otto episodi dei sedici previsti. Andiamo a scoprire cos’è successo!

Al netto delle polemiche che sono sorte, la serie è un adattamento da parte di Mike Carey delle avventure del personaggio creato da Neil Gaiman. 

L’inizio e la fine

Sembrava tutto finito. Come un fulmine a ciel sereno, Fox aveva cancellato Lucifer dopo solo 3 stagioni, per un totale di 57 episodi. Ma si sa: quando una serie piace, i fan fanno il diavolo a quattro per riaverla indietro. E così la grande N l’ha salvata. Ora come ora siamo a metà del secondo ciclo, che si concluderà con una sesta e ultima stagione, come da contratto di Tom Ellis (Lucifer Morningstar). 

Abbiamo lasciato il nostro diavolo costretto a riprendersi il trono dell’Inferno per tenere a bada orde di demoni che mettevano in pericolo i suoi amici e Charlie, figlio di Linda e Amenadiel. Tutto questo dopo uno struggente bacio con la Detective. Sono passati pochi mesi da quando Lucifer ha lasciato Los Angeles e Chloe si sta pian piano abituando all’idea, avendo in pochissimo tempo scoperto la natura demoniaca dell’amico ed essersene innamorata. Improvvisamente eccolo che riappare: sfortunatamente non si tratta di Samael, bensì del fratello gemello Michael (esatto, proprio lui, l’Arcangelo). Grazie al suo potere di carpire informazioni riguardanti le paure altrui, inizia a seminare dubbi e timori in tutti quei personaggi che in questi anni abbiamo conosciuto e amato. Quando Lucifer torna nel mondo dei vivi, grazie all’aiuto di Amenadiel, inizierà un conflitto celeste, reso ancor più difficile dall’amara verità che Chloe scopre sulle sue origini (dono di Dio vi ricorda nulla?).

Lucifer 5ª stagione: otto episodi scoppiettanti

La suddivisione degli episodi ha permesso agli autori di giocare con la trama (ben otto in più della precedente), aggiungendo storie autoconclusive. Ci ritroviamo con un episodio autoriflessivo, il terzo, dove si indaga su un omicidio commesso sul set di una serie molto simile a questa. Una menzione particolare va al quarto episodio, un racconto noir che sfrutta l’immortalità del protagonista e la location per offrirci un bellissimo pastiche di genere, monocromatico e moderno.

Tirando le somme possiamo dire che siamo sulla strada giusta e le aspettative sono state mantenute. Il cliffhanger della mid-season (efficace, fatto di streaming e bingewatching) chiude questa prima metà con un episodio dal titolo Spoiler Alert. Attualmente non sappiamo quando potranno essere rilasciati gli ultimi otto, probabilmente entro fine anno o inizio 2021. Vedremo lo scontro tra Lucifer e Michael arrivare al suo culmine: chi dei due uscirà vittorioso? Con questo vi saluto e vi do appuntamento al prossimo articolo. Sempre vostro, Shadow!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: