Il Festival del cinema di Berlino, la Berlinale, ha deciso di schierarsi sulle questioni di genere e lo ha fatto, se si può dire, in grande stile.

la Berlinale

Dall’edizione del 2021 non ci saranno più le distinzioni tra “miglior attore” e “miglior attrice”. L’organizzazione de la Berlinale ha preferito dare un segnale forte: premiare, assegnando un riconoscimento neutro, senza distinzioni di genere. Una decisione che è stata molto dibattuta sul web, ma che ha fatto gioire molti e ha incassato numerose critiche. Prima fra tutte, la problematica della parità dei sessi, mi permetto di usare questa parola, per cui, a causa della maggior parte degli attori sarebbero appunto uomini e le donne farebbero ancora più fatica a emergere.
Ma i direttori della Berlinale, Mariette Rissenbeek e Carlo Chatrian, difendono la scelta:

«Crediamo che non distinguere i premi agli attori sulla base del genere possa dare un segnale per una maggiore sensibilità sulle questioni di genere nell’industria cinematografica.»

Il cambiamento

Tutto accadrà a partire dalla prossima edizione della Berlinale. Oltre questo cambiamento, ci sarà anche il nuovo Premio della giuria Orso d’argento. Inoltre, la Berlinale ha comunicato che l’edizione 2021 si svolgerà in presenza, nel rispetto di tutte le norme e garantendo così la massima sicurezza possibile a tutti gli ospiti.

Le modifiche della struttura del festival e della programmazione, del numero totale di film invitati saranno definiti dalla direzione nelle prossime settimane.

E riferendosi, forse, alla Mostra del cinema di Venezia, pronta a inaugurare il 2 settembre prossimo la sua coraggiosa edizione in presenza, affrontando così tutte le sfide imposte e le difficoltà generate dalla pandemia, i direttori del festival di Berlino aggiungono:

«Siamo lieti che i festival con un pubblico fisicamente presente si stiano nuovamente svolgendo in tutto il mondo e auguriamo ai nostri colleghi molto successo.»

La Giuria internazionale del concorso assegnerà i seguenti otto premi: Orso d’oro per il miglior film (assegnato ai produttori del film), Gran Premio della Giuria dell’Orso d’Argento, Orso d’argento per il miglior regista, Premio della giuria Orso d’argento, Orso d’argento per la migliore interpretazione protagonista, Orso d’argento per la migliore interpretazione non protagonista, Orso d’argento per la migliore sceneggiatura, Orso d’argento per l’eccezionale contributo artistico.

Infine, la nuova categoria sarà “miglior interpretazione protagonista”.

Che ne pensate?

Poison El

[Proofreader e Editor. Digital Content Creator. Blogger. Artist. Traveller. Aspirant Writer.]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: