Resident Evil è ufficialmente diretto in televisione. Netflix ha dato un ordine di otto episodi a una serie drammatica ispirata al famosissimo franchise di giochi survival horror di Capcom.

La serie TV Resident Evil è ufficialmente in produzione su Netflix

Dopo mesi di sviluppo e un’ampia ricerca di uno showrunner, Netflix ha ufficialmente ordinato otto episodi di una serie TV di Resident Evil. Il co-showrunner di Supernatural Andrew Dabb ha supervisionato la serie per Netflix. Dabb dovrebbe rivolgere la sua attenzione a Resident Evil dopo aver concluso la stagione finale ritardata dell’iconico dramma della CW Supernatural, che ha recentemente ripreso la produzione dopo una chiusura di mesi.

Bronwen Hughes (The Walking Dead, The Journey Is The Destination) dirigerà e produrrà i primi due episodi. Come riportato precedentemente da Deadline, la serie dovrebbe incorporare tutti gli elementi distintivi di Resident Evil, comprese le sequenze d’azione e gli easter egg.

La serie sarà composta da due linee temporali

Nella prima linea temporale, le sorelle quattordicenni figlie Jade e Billie Wesker vengono trasferite a New Raccoon City. Una città industriale e industriale, costretta a loro proprio mentre l’adolescenza è in pieno svolgimento. Ma più tempo trascorrono lì, più si rendono conto che la città è più di quanto sembri e che il loro padre potrebbe nascondere oscuri segreti. Segreti che potrebbero distruggere il mondo.

Nella seconda linea temporale, ben oltre un decennio nel futuro, sono rimasti meno di quindici milioni di persone sulla Terra. E più di sei miliardi di mostri: persone e animali infettati dal virus T. Jade, che ora ha trent’anni, lotta per sopravvivere in questo Nuovo Mondo, mentre i segreti del suo passato – su sua sorella, suo padre e se stessa – continuano a perseguitarla.

Il successo del videogioco

Capcom ha lanciato Resident Evil nel 1996. È diventato uno dei franchise di videogiochi più venduti di tutti i tempi con oltre 100 milioni di giochi venduti in tutto il mondo. Nei 25 anni successivi, si è espanso in parchi a tema e caratteristiche. Il franchise di sei film ha incassato più di $ 1,2 miliardi in tutto il mondo, rendendo Resident Evil il franchise cinematografico di maggior successo basato su un videogioco.

Paul W. S. Anderson era dietro la serie di sei film, interpretata da Milla Jovovich e terminata nel 2016 con Resident Evil: The Final Chapter. Da allora, la società di produzione e distribuzione tedesca Constantin Film ha discusso i piani per riavviare il franchise, anche come serie TV. 

Why Milla Jovovich Almost Quit Resident Evil - CINEMABLEND

Resident Evil è il mio gioco preferito di tutti i tempi”, ha detto Dabb. “Sono incredibilmente entusiasta di raccontare un nuovo capitolo di questa incredibile storia e portare la prima serie di Resident Evil ai membri di Netflix in tutto il mondo. Per ogni tipo di fan, compresi quelli che si uniscono a noi per la prima volta, la serie sarà completa con un sacco di vecchi amici e alcune cose che non hanno mai visto prima “

saeturnus

Saeturnus

Read, eat, travel, movies, sleep, repeat.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: