Films News

Depp licenziato da Animali Fantastici, la saga di Newt Scamander

Depp

Il 6 ottobre 2020, con un post Johnny Depp ha comunicato il suo abbandono dalla serie cinematografica di Animali Fantastici e dove trovarli targata Warner Bros. Il motivo è strettamente legato alla causa legale che vede l’attore coinvolto con l’attrice Amber Heard, da oltre quattro anni.

Depp
La vicenda Heard e Depp continuò passando tra il tribunale e il mondo del gossip, bloccando la carriera di Depp e le
stesse riprese del film, terzo capitolo dello spin-off nell’universo di Harry Potter, vennero rinviate.

Depp

La richiesta di dimissioni

Durante quel periodo Amber Heard denunciò Johnny Depp per violenza domestica e il giornale inglese The Sun nel 2018 descrisse l’attore come un “picchiatore di mogli”(wife beater), questo portò a un ulteriore blocco nella carriera dell’attore. Tuttavia la situazione sembrò sbloccarsi quando Depp riuscì a procurarsi delle registrazioni dove effettivamente sembrava essere l’attrice la partner violenta della coppia. I lavori per il film, nonostante l’emergenza sanitaria, ripresero e tutto sembrò rigirare per il verso giusto per Johnny Depp tanto che l’attore provò anche a denunciare per calunnia la testata giornalistica The Sun per come l’aveva dipinto nei suoi articoli. Ma nel 3 ottobre 2020 Depp perse una causa durata tre mesi contro The Sun, infatti il giornale inglese riuscì a giustificarsi affermando che sulle quattordici denunce fatte dall’attrice contro l’attore, Johnny Depp sia riuscito a fornire le prove della sua innocenza solo in due casi, per questo motivo, secondo il giudice, definire Johnny Depp un “picchiatore di mogli” non era diffamazione. Persa la causa la Warner Bros. spedì una lettera all’attore in cui si chiedeva di dimettersi, probabilmente per una questione di immagine della compagnia cinematografica.

Depp

 

Per questo motivo, l’esclusione dal progetto del terzo capitolo della saga farà slittare il film fino al 2022.  Probabilmente ci sarà un recast del personaggio di Grindewald, troppo essenziale per la trama della storia per esser semplicemente rimosso. Ora nel web stanno girando teorie o voci di corridoio poco verificate. Il pubblico vorrebbe recuperare Colin Farrel, che già aveva vestito i panni di Grindewald (come travestimento) nel primo capitolo della saga.

depp_lettera

Giustizia e Cinema

Non esistono vicende simili a questo caso. L’unico che si avvicina di più è quello di Kevin Spacey, ma solo nella parte in cui la carriera dell’attore subisce una damnatio memoriae. Non è chiaro come si risolverà questa vicenda, ma proprio come con Spacey la casa di produzione ha preso le distanze dall’attore senza aspettare il verdetto del tribunale. Il caso Heard-Depp è ancora in corso e sarà difficile come si concluderà questa vicenda, ma sicuramente verrà ricordato e preso in esempio in futuro.

-Belharza-

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: