Benvenuti amici di The Nerd’s Family, oggi vi voglio parlare del nuovo film diretto da Pete Docter: Soul. Non temete, se non avete visto questo film non troverete spoiler all’interno di questa recensione.

soul

Soul è il nuovo film d’animazione Disney-Pixar disponibile dal 25 dicembre su Disney+, una sorta di regalo natalizio per chiudere un anno veramente difficile per tutti. La pellicola è diretta da Pete Docter, che ricordiamo per due grandi film d’animazione come: Up e Inside Out, entrambi vincitori del premio Oscar come miglior film d’animazione.

Peter Docter

Trama

Joe Gardner è  un insegnante di musica di scuola media scontento della propria esistenza, ma finalmente avrà l’occasione unica della sua vita. Ovvero di suonare nel migliore locale jazz della città con . Tuttavia farà un piccolo passo falso che  lo porterà dalle strade della città di New York all’Altro Mondo. Qui continuerà a correre finché non raggiungerà l’Ante-mondo, un luogo fantastico dove le nuove anime sviluppano personalità, interessi e manie prima di andare sulla Terra. Il professore di musica è determinato a ritornare alla propria vita così si allea con 22, un’anima precoce che non ha mai capito il fascino dell’esperienza umana. Mentre Joe cerca disperatamente di mostrare a 22 cosa renda la vita così speciale, troverà le risposte alle domande più importanti sull’esistenza. L’Odissea di queste due anime è accompagnate da entità extra-terrene chiamate Gerry e Terry.

Come è nato tutto questo?

Ora un breve estratto delle parole del regista Docter che afferma  che l’idea per questo mondo, unico nel suo genere, è in lavorazione da 23 anni. “Tutto ha avuto inizio con mio figlio, che ora ha 23 anni: nellistante in cui è nato, aveva già una personalità”, afferma Docter. “Da dove era arrivata? Credevo che la personalità si sviluppasse attraverso l’interazione con il mondo. Eppure era piuttosto chiaro che tutti noi nasciamo con una percezione unica e specifica di ciò che siamo”. “Nella nostra storia tutti nascono con un’anima”, prosegue Docter E queste anime non arrivano impreparate: vengono formate e ricevono una personalità e degli interessi”.


Soul è un film che riesce a emozione grandi e piccini, nonostante i molteplici livelli di lettura sarà impossibile non trovare un significato più o meno profondo. La musica non stupisce con colonne sonore memorabili, ma accompagna tutta la pellicola ed è il movente per cui si sviluppa la vicenda.
Le composizioni e gli arrangiamenti jazz sono firmati dal musicista di fama mondiale e candidato ai GRAMMY Jon Batiste, mentre i vincitori dell’Oscar come Trent Reznor e Atticus Ross (The Social Network) dei Nine Inch Nails hanno composto una colonna sonora originale.

Pete Docter

I messaggi che la pellicola vuole portare sono magistralmente accompagnati da una grande cura dei colori, dei giochi di luce e della regia. In particolare le atmosfere create sono superbe e riescono a incantare, vi è stato un grande studio sulla psicologia dei colori, ma di questo ne parlerò prossimamente.

Peter Docter

A mio giudizio Soul è grande film d’animazione, nonostante questo non posso dire che mi abbia comunicato le stesse emozioni di altre pellicole Pixar come Up, ad esempio, tuttavia penso che il suo messaggio sia molto più profondo e sono intenzionato a sviscerarlo in ogni sua sfaccettatura.
Se ancora non siete convinti di guardare Soul vi lascio qui un link per: VERO AMORE e un vecchio articolo di Saeturnus.

Dal vostro Nabbo è tutto, alla prossima!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: