Outriders, non si torna indietro! Lancio del gioco

Outriders, non si torna indietro! Lancio del gioco

Aprile 6, 2021 0 Di Federico Prosdocimi

Il 1 aprile è stata una data importante, e non mi riferisco alla festa degli scherzi, ma al lancio di un gioco molto atteso: Outriders, non si torna indietro.

Con la collaborazione di Square Enix la casa videoludica polacca People Can Fly ha sviluppato un nuovo gioco, uno sparatutto cooperativo online che mescola la fantascienza con il fantasy.

Outriders – Official Launch Trailer – YouTube

Le Origini


Il gioco Outriders ha una storia molto interessante.
Il pianeta Terra a causa delle alterazioni climatiche è diventato un posto invivibile.
Per questo motivo l’umanità convoglia tutte le risorse nella ECA, un progetto che ha visto nel pianeta Enoch una speranza per il genere umano e per ripartire da capo.
ECA farà costruire due astronavi colonizzatrici, la Caravel e la Flores, ma sfortunatamente solo una di esse giungerà a destinazione.
I primi umani che esploreranno Enoch sono chiamati Outriders, soldati ben addestrati nel combattimento, ma poco preparati a quello che si imbatteranno.
Scesi nel pianeta alieno gli Outriders si ritrovarono a fare i conti con l’Anomalia che “infesta” il pianeta, una sorta di tempesta oscura e mortale.
Alla richiesta di abbandonare il progetto di terraformazione da parte degli Outriders, la ECA rispose con violenza cercando di eliminare questi testimoni scomodi e di insabbiare la disgrazia.

Il Risveglio

Non tutti gli Outriders che vennero uccisi, alcuni furono solo gravemente feriti e sottoposti ad un sonno criogenico.
Ed è proprio da uno di queste crio-stasi che il protagonista del gioco si sveglierà, scoprendo che gli anni sono passati dall’accaduto, la situazione è persino peggiorata, ma c’è anche dell’altro.
Un nuovo potere, quasi “magico”, pervade il corpo dell’Outriders che si è risvegliato.
Combinando questa “magia” con le armi convenzionali l’Outriders dovrà farsi largo tra una civiltà collassata e un mondo ostile per scoprire la verità.

Meccaniche di Gioco

Nonostante sia uno sparatutto in terza persona il gioco presenta diverse caratteristiche legate ad un RPG role-play.
Infatti durante le cutscene sarà possibile scegliere le risposte da dare agli NPC rendendo le nostre scelte determinanti per il finale.
Inoltre sono previste, al momento, quattro classi:
Il Devastator: è il tank del gruppo, beneficia di un’elevata salute e di armatura.
Il Pyromancer: fa molti danni ad area e a distanza.
Il Technomancer: attacca a distanza, ma ha anche funzioni di supporto, grazie alla disponibilità di gadget nel suo arsenale.
Il Trickster: è l’assassino del gruppo, compensa la sua poca salute con un’elevata velocità e danni ravvicinati.

-Belharza