Con le sue quasi cinque ore e mezza di live il Witchercom è stato ricchissimo di informazioni.
Tra un’intervista e un concerto ci sono stati diversi annunci sui futuri progetti della saga.

WitcherCon Stream 1 | The Witcher | Netflix – YouTube

WitcherCon – 2nd Stream – YouTube

L’alba della CD Project Red

Nella prima parte della live c’è stata un’intervista che si è trasformata in una vera e propria capsula del tempo: il primo videogioco di The Witcher.
Prima del 2007 la casa videoludica si occupava solamente di tradurre i videogiochi in lingua polacca, fino all’ambizioso progetto di realizzare un videogioco originale.
La realizzazione fu una vera impresa! Lo staff si era ritrovato davanti diversi quesiti che dovevano assolutamente rispondere.
Il giocatore impersonerà un anonimo Witcher oppure proprio Geralt in persona?
Che rapporto dare alla trama del gioco rispetto alle opere di Sapkowski?

Alla fine si è giunti ad un equilibrio, dando la possibilità di impersonare Geralt di Rivia con una nuova storia, in continuità con i libri.
Ma le tribolazioni non era certo finite un volta concluso lo sviluppo del gioco, la CD Project Red doveva farsi conoscere nel mondo videoludico con una concorrenza titanica!
Decisamente ad effetto il confronto tra una foto e un video che sono stati mostrati. Nel primo si vede il primo stand della casa videoludica durante la E3, composto semplicemente da un tavolo e da una sedia pieghevole. Il secondo video, invece, mostra come, pochi anni dopo, il videogioco sia diventato un simbolo del potenziale della Polonia, elogiato persino da Barack Obama in persona.

 

The Witcher – Nightmare of the Wolf


Durante il Witchercom non si è parlato solo di videogiochi (The Witcher Saga e Gwent) o della nuova stagione.
Ma anche dei progetti futuri, come per esempio un film animato.
The Witcher – Nightmare of the Wolf, sarà un prodotto frutto della collaborazione con Netflix, che dopo la serie tv con attori punterà all’animazione.
Lo stile sarà molto realistico, che richiamerà molto gli anime per adulti e adolescenti esportati dal Giappone.
Sarà quindi una sorta di “anime occidentale”, già visto in precedenza con Avatar – La Leggenda di Aang.
Il suo debutto sarà il 23 agosto 2021.
The Witcher: Nightmare of the Wolf | Date Announcement | Netflix – YouTube

 

The Witcher e i Fumetti
La saga ha avuto origini letterarie e quindi non è strano che oltre ai libri ci sia una fetta di prodotti legati al mondo dei fumetti.
La Dark Horse Comics completerà la saga Fading Memories con l’ultimo capitolo che uscirà nel il 28 luglio del 2021.
Ma oltre ai già noti fumetti della saga c’è anche un kickstarter molto interessante: Witcher Ronin.
Una rivisitazione in chiave giapponese del famoso cacciatore di mostri, sfruttando proprio il folklore nipponico.
The Witcher: Ronin Comic Trailer – YouTube

The Witcher Old World

Non è la prima che la saga propone un gioco da tavolo. C’è già stato il famoso The Witcher Adventure Game, ma con Old World si vuole osare di più. Si avrà veramente la sensazione di cacciare i mostri, grazie anche al cospicuo numero di miniature.
Il gioco è decisamente ricco di meccaniche con carte da gioco, dadi e gestione del denaro.
A differenza del suo predecessore, il numero di giocatori massimi sale a cinque, ma ha anche una modalità solitario.
The Witcher: Old World – game trailer – YouTube

-Belharza

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: