Il tempio sotto il mondo di Matteo Gattafoni è un romanzo fantasy breve dalle tinte oscure.

Il tempio sotto il mondo

Il tempio sotto il mondo

Non è la prima volta che lo scrittore va a scomodare divinità pagane e non, inventando regni immaginari dove bene e male prendono forme originali, anche in questo caso il Vero e il Falso si scontreranno… in ballo l’equilibrio di Tiranzio, la capitale dell’Impero.

Ma procediamo con ordine, protagonisti sono Andronico, Hektor e Zoe, tre fratelli arrivati nella grande città con uno scopo: trovare l’uomo con tre occhi che ha sterminato la loro famiglia.

Eredi di generazioni di saltimbanchi e giocolieri, i ragazzi rappresentano le caratteristiche della loro professione: forza, arguzia, e la capacità innata di cavarsela in ogni situazione.

I tre però non sono pronti a conoscere una realtà parallela che si nasconde sotto la città, scappati nelle fogne per sfuggire ad un inseguimento si ritrovano in un labirinto misterioso dove emergono dalle acque e dai cunicoli creature spaventose, cultisti, sacerdotesse e senatori.

Il tempio sotto il mondo li mette in crisi, ognuno in modo diverso, nonostante Andronico sia il secondogenito ha sempre guidato il gruppo, è lui la mente, quello a cui si affidano gli altri due, ma nella complessità della situazione, perde la sua solita sicurezza.

Hektor rappresenta la forza, dove non arriva la mente lui va per sfondamento, è un lottatore abile, ma nulla si può contro un esercito del male… contro un Dio…

E poi Zoe, la più giovane, ma non per questo meno abile, la precisione con cui lancia i coltelli è da sempre il suo talento, ma stavolta servirà ben altro per affrontare questa avventura.

Il sottosuolo è spaventoso, il buio li avvolge i fratelli fanno fatica ad avanzare, l’odore nauseabondo non li lascia respirare, alla ricerca di una via d’uscita, i giovani procedono a tentoni tendendo le orecchie ad ogni minimo rumore, e poi qualcosa si para davanti a loro, osservano terrorizzati la strana figura e con estremo stupore riconoscono… una capra.

Da qui una rocambolesca avventura che li coinvolgerà e li porterà ad essere protagonisti di una lotta serrata tra uomini e Dei dove si svelano i gradi del male: uomini mutati, adepti degli Inferi e politici pronti a tutto pur  di accaparrarsi il potere.

Ma in una città governata dal Dio Bifronte deve esserci per forza un confronto tra gli estremi, essi per un momento si toccano portando al crollo di ogni sicurezza, per ritrovare il loro posto.

Commento

Il tempio sotto il mondo si rivela un romanzo godibile dal ritmo narrativo serrato, il linguaggio è diretto, attuale,  si entra subito in sintonia con i tre protagonisti e si resta in tensione tra le pagine mentre si fa il tifo per loro.

Ho sempre amato il fantasy che porta il lettore lontano e gli offre, come in questo caso, spunti di riflessione sull’attualità divertendo ed estraniando.

Non mi resta che dire: buona lettura.

– Patrizia Baglioni

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: