Trappola d’ardesia è un libro di Roberta De Tomi, pubblicato per la prima volta il 29 settembre 2020 dalla Delos Digital e a dicembre 2021 della Saga edizioni.

È un thriller psicologico che tiene il lettore con il fiato sospeso dall’inizio alla fine, con tante
vicende, accadimenti e stati d’animo che variano a ogni paragrafo, caratterizzato dalla data e dall’ora di un particolare evento, e con tutto che ruota intorno al mistero dell’enigmatica Serena Balti.

Trappola d'ardesia

L’evento scatenante

Maddalena Incerti è una commessa con una vita anonima e noiosa, senza stimoli, che però
cambia il giorno in cui trova e soccorre una donna in stato confusionale sulla Statale 12, facendola salire in macchina e cercando di aiutarla. La donna, che ha un terribile segreto, dice di chiamarsi Serena Balti, ma in realtà ha mentito, dato che la sua identità è falsa e, non appena sta meglio, scappa dall’ospedale in cui l’avevano ricoverata perché ha un solo obiettivo che le rimane nella vita: vendicarsi dell’uomo che le ha fatto del male, motivo per il quale è tornata dove ha vissuto fino alla sua adolescenza.
Serena suscita subito l’interesse della stampa locale dal momento del suo ricovero in ospedale, e ancora di più quando fugge e, accorgendosi che tutti sono sulle sue tracce, chiede aiuto a Maddalena, mettendola in una posizione difficile.
Oltre a queste due donne, fondamentali nella vicenda sono anche altri personaggi: Valerio
Scarabelli, amico di Maddalena e corrispondente di una testata locale che indaga sul mistero di Serena Balti; l’ingegnere Magnini, uomo molto intelligente ma senza carattere, che ha visto la sorella minorenne Sofia scappare di casa, con un padre pieno di sensi di colpa, disprezzato dai figli per ciò che ha compiuto in passato; i coniugi Giuliani, che diventeranno importanti nel corso della storia, e avranno anche un rapporto diretto con Serena Balti.
Ogni personaggio – e non solo la Balti – ha sempre un’ambivalenza; è la maschera con cui si mostra, ben diversa dal suo essere reale, e sta al lettore capire tutte le loro sfaccettature.

I temi del libro

La questione del libro è molto attuale, ovvero la violenza sulle donne, un tema tristemente molto diffuso e ricorrente ancora oggi che sconvolge moltissime donne, rendendole vittime indifese, con tutto ciò che può anche sfociare, nei casi peggiori, nel femminicidio.
Nel libro abbiamo il desiderio di riscatto da parte di una donna, segnata da un passato triste,
difficile e povero d’amore che l’ha portata alla fuga, al rifarsi una vita da zero, girovagando per l’Italia senza una famiglia, in cerca di lavoro e di un posto dove stare. La madre è morta quando lei era piccola, il fratello è un debole, succube di un padre violento e ingiusto, senza la forza di ribellarsi.
Andando avanti nel corso della narrazione, vengono svelati dettagli scioccanti, i misteri più
inquietanti, e abbiamo il pentimento di un padre, che ha solo voglia di ritrovare sua figlia per
potersi scusare di ciò che ha fatto e ricominciare da capo.
Serena Balti, caratterizzata da occhi color ardesia, come dice il titolo stesso, ama il libro
“Sull’amore” di Hermann Hesse, ha con sé un cutter che le può tornare utile come autodifesa e per la sua tanto agognata vendetta, è di carattere instabile, seppur con una intelligenza fuori dal comune, che il padre non le ha mai riconosciuto, preferendole sempre il fratello. Ha subito una delusione d’amore, e in generale gli uomini l’hanno sempre usata e gettata, e lei cerca il grande amore, anche se apparentemente lo rifiuta, non credendoci più. Il suo cutter sarà di notevole importanza, dato che la donna lo tirerà fuori più volte, causando dolore, paura e sangue.
Ben presto, Maddalena diventa il punto di riferimento di Serena, e il loro rapporto sarà influenzato dalle instabilità emotive della Balti e dai dubbi della Incerti, che ben presto si troverà dinanzi a un bivio.
In tutto questo, c’è una possibilità di rivalsa? Che cosa deciderà di fare Maddalena Incerti? La denuncerà alla polizia o cercherà di aiutarla nel raggiungimento del suo obiettivo? E cosa si prospetta per la stessa Serena Balti? Qual è l’oscura verità dell’intera vicenda? Valerio riuscirà a scoprire ciò che nasconde Serena Balti?

Non ci resta che leggere il libro Trappola d’ardesia per avere le risposte a tutte queste domande, per far luce su tutta la storia, dal passato misterioso e oscuro, al presente incerto, fino a ciò che prospetta il futuro per Maddalena, Serena e tutti gli altri personaggi.

Ultime riflessioni sul libro

Questo romanzo breve, dalla lunghezza di 102 pagine intense e cariche di incertezza e mistero, tiene sulle spine il lettore, che non vede l’ora di leggerlo tutto per sapere la verità su Serena Balti e sul suo burrascoso passato. È molto scorrevole e piacevole, mette anche una certa inquietudine, apprensione e curiosità, ed è caratterizzato da eventi a volte sorprendenti e paurosi, è un libro ben scritto e che dunque vale la pena leggere.

-Alessio

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: