Il Grishaverse si amplia, con la serie King of Scars, in uscita oggi per Mondadori. Leigh Bardugo ritorna con una nuova serie.

Dopo la serie Tenebre e ossa portata sul “piccolo” schermo da Netflix, la scrittrice ci regala un’altra saga, una dilogia.

Il re delle cicatrici

Nikolai Lantsov, sovrano di Ravka, corsaro, soldato, secondogenito di un re disonorato, ha sempre avuto un’innata propensione alle situazioni difficili, ma questa volta sembra dover fare i conti con qualcosa di impossibile, qualcosa che nessuno, tra la popolazione di Ravka, potrebbe mai immaginare. Come se non bastasse, per arrestare l’avanzata dei nemici che si assiepano lungo i confini del regno, il giovane re deve trovare un modo per riempire le casse dello Stato, stipulare nuove alleanze e fermare il nuovo pericolo che minaccia quello che un tempo è stato il glorioso esercito Grisha. Al suo fianco, però, c’è la fedele Zoya Nazyalensky, leggendario generale Grisha, che non si fermerà di fronte a nulla pur di aiutare Nikolai ad affrontare e sconfiggere il potere oscuro che alberga nelle profondità del suo cuore e che, rafforzandosi di giorno in giorno, minaccia di distruggere tutto quello che ha costruito. Zoya sa infatti che, come i Grisha non possono sopravvivere senza Ravka, tantomeno Ravka può sopravvivere a un re tanto indebolito. Nello stesso momento, nelle terre fredde del Nord, Nina Zenik sta combattendo la sua personale guerra contro coloro che vorrebbero spazzare via per sempre i Grisha. Ma per sconfiggere i pericoli che la attendono, sarà costretta a scendere a patti con il proprio terrificante potere e ad affrontare il dolore profondo e lacerante che porta nel cuore. Re, generale e spia di Ravka: tutti e tre nel corso del loro viaggio dovranno spingersi oltre i confini tra scienza e superstizione, magia e fede, rischiare il tutto per tutto per salvare una nazione spezzata, e accettare che alcuni segreti non sono fatti per restare sepolti e che certe ferite non sono destinate a guarire.

Commento (in anteprima)

Conosciamo già il protagonista, si tratta di personaggi già visti nel Grishaverse: il generale Zoya e la spina Nina. Sono loro il centro di questo spin-off.

Siamo di nuovo a Ravka, accerchiata da nemici più potenti, alla disperata ricerca di alleati. Sta cercando di rialzarsi, riprendere a scorrere. Nikolai Lantsov si ritroverà non solo alle prese con un paese perennemente sull’orlo della caduta, ma anche con “l’eredità” dell’Oscuro – che non sarà affatto dimenticato o messo in un angolo!
L’attuale Re di Ravka è un ex corsaro, ex soldato e figlio di un re diseredato, con il dono di saper creare cose magnifiche e maestose che nel momento del pericolo possono salvarti la vita. Nonostante il suo carattere particolarmente egocentrico, arguto, opportunista e con una vena manipolatrice, nasconde tanta dolcezza e una forte insicurezza che fanno subito breccia nel cuore del lettore.

Aveva sempre deciso che cosa voleva che la gente vedesse: il figlio ubbidiente, il furfante inetto, il soldato abile, il politico sicuro di sé. Il mostro minacciava tutto questo.

Ritroveremo personaggi amati già negli scorsi libri – alcuni amati, alcuni odiati, altri temuti. Come il generale Zoya, l’ombra del Re. Un animo puro ed è una donna forte e valorosa, che cela le sue debolezze per paura che vengano usate contro di lei. Bellissima, coraggiosa e intimidatoria.

Poi c’è Nina, un personaggio particolare, che lotta contro le ingiustizie e cerca di proteggere i Grisha da chi vuole vederli morti. Astuta, coraggiosa, scaltra e molto, molto intelligente, ma anche testarda, tenace, con una forza che solo chi ne ha passate tante può avere.

«Non chiederò scusa per questo.»

Non si tratta di un epilogo finale o di qualcosa di “dolce”, la Bardugo ama farci soffrire e ci riesce sempre!

Leigh Bardugo non risparmia nessuno con la sua penna. Sempre perfetta, delicata e bella da leggere. Le sue descrizioni sono evocative, potenti e al lettore, come sempre, sembra di essere lì.

Questo è solo il primo libro, carico di eventi intensi. Si conclude con un cliffhanger clamoroso, e ci fa presagire che nel secondo volume ci sarà tanto altro da leggere, sopportare, vivere.

E noi della The Nerd’s family, non vediamo l’ora.

Per aiutarvi a capire la struttura del Grishaverse

Tenebre e Ossa: 

1. Tenebre e ossa
2. Assedio e tempesta
3. Rovina e Ascesa

Sei di Corvi: (in assoluto la parte che preferisco!)

1. Sei di corvi
2. Il regno corrotto
3. Da rivelare

King of Scars:

1. Il re delle cicatrici
2. La legge dei lupi

Poison El

[Proofreader e Editor. Digital Content Creator. Blogger. Artist. Traveller. Aspirant Writer.]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: