Il giorno 1 maggio il gioco TES III: Morrowind compie 20 anni.
Seppur non ci sia stato un evento a riguardo ci sono comunque delle novità.

Il gioco
Per un gioco come Morrowind 20 anni sono tanti e il tempo si è fatto sentire.
Per certi versi è invecchiato maluccio, specialmente nella grafica e nel sistema di combattimento. Quest’ultimo è strutturato come se fosse in una giocata di D&D, ma invece del d20 usa un d100, detto in maniera semplice.
Tuttavia resta uno dei capitoli più amati dalla community, anche le le quest più semplici possono spiccare di originalità.
Il livello di immedesimazione è alto anche perché spesso il giocatore si ritrova a dover fare delle scelte importanti che decideranno come si svilupperà il personaggio.
Le musiche e le ambientazioni sono, infine, un gioiellino, specialmente per quei tempi.

Novità
Nonostante non ci sia stato un evento come accaduto con i 10 anni per TES V: Skyrim, ci sono comunque delle novità sul mondo Bethesda.
Sulla questione ESO abbiamo già trattato il capitolo che verrà, tuttavia già dal mese scorso l’espansione Morrowind è diventata gratuita per i giocatori. Non ci sarà più bisogno dell’acquisto per accedere all’isola di Vvardenfell. Si tratta della seconda espansione che con il tempo è diventata gratuita (la prima era la Città Imperiale).


Per quanto riguarda il sito della Bethesda il Launcher è stato chiuso qualche settimana fa. Tutti i giochi si sono spostati su Steam.
Sono già disponibili in maniera gratuita i due capitoli precedenti di Morrowind: TES Arena e TES II: Daggerfall.

-Belharza

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: