Spy x Family è uno shonen realizzato da Tatsuya Endo, che sta velocemente conquistando il cuore dei lettori. Serializzato e pubblicato in Italia con una cadenza bimestrale da Panini Comics – Planet manga, i primi otto volumi del manga “che ha rivoluzionato il genere delle spy story” vanno a ruba.
Sebbene in Giappone il manga sia iniziato nel luglio 2019, in Italia è arrivato con un solo anno di ritardo venendo accolto positivamente dalla critica e ottenendo un gran numero di incassi. Infatti, i primi quattro episodi dell’adattamento anime sono già presenti su crunchyroll.

Trama

La famosa spia Twilight deve completare una missione molto importante, da cui dipende la pace del mondo. L’operazione Strix prevede infatti che Twilight prenda contatti con il Presidente di partito dell’unità nazionale, ma l’unico modo per recepire informazioni è entrare nell’Eden School; una prestigiosa scuola. Il piano di Twilight è semplice: mettere su una famigliola normale e inattaccabile per prendere contatti con il nemico. Da questa premessa, la spia riuscirà ad adottare una bambina e a sposarsi. La famigliola normale alle apparenze nasconde molti segreti. Twilight non è l’unico a nascondere il proprio vero lavoro, poiché sua moglie Yor è in realtà un sicario. E la loro buffa figlia adottiva è una telepate che dovrà aiutare i genitori a completare le loro missioni.

Spy X Family

Analisi

La trama incuriosisce immediatamente il lettore, portandolo a fantasticare sugli innumerevoli eventi che potrebbero capitare all’allegra famigliola. Ed è questo il punto forte di Spy X Family: la leggerezza con cui viene raccontata una storia sostanzialmente d’azione. Tutti e tre i personaggi colpiscono in modo differente: Twilight è il belloccio della situazione che con l’astuzia deve proteggere la sua finta famiglia e completare la sua missione, Yor è molto dolce ed è il tipico personaggio che cambia totalmente il design ogni volta che deve agire da sicario e poi c’è la piccola Anya che deve nascondere il suo potere e allo stesso tempo crea delle gag assurde e divertenti.

Cosa si prova leggendo Spy x Family?

Un senso di relax assurdo. Potrei catalogarlo nella lista dei comfort manga (quelli che leggi quando vuoi rilassarti, vuoi sorridere e scuotere la testa per non pensare alla realtà). I disegni sono molto puliti e tendono a estremizzare i caratteri dei personaggi, cosa che apprezzo molto. I momenti d’azione sono pieni zeppi di dettagli, onomatopee e vengono disegnati in modo estremamente preciso. Mentre le scene di vita quotidiana non vengono trattate allo stesso modo, ma hanno uno stile abbastanza vago. L’autore è ancora alla ricerca di quell’evoluzione stilistica che accomuna tutti i mangaka di opere lunghe e tende a concentrarsi sopratutto sulle scene d’azione. Questo manga è pensato per raggiungere il target più ampio possibile e raggiunge persone di sessi e età differenti. La trama procede in modo abbastanza spedito.
L’unica pecca? Si leggono fin troppo in fretta. Arriverai all’ultima pagina e sbuffando penserai “quando cavolo esce il prossimo volume?”

Tornando a noi, perché Spy x Family è il manga del momento?

Perché è ciò che ci vuole in un periodo del genere, abbiamo bisogno di leggerezza e di quella parvenza di amore e affetto che i personaggi tendono sempre a mostrare. Fingono di essere una famiglia e si comportano di conseguenza, ma lo vediamo nei pensieri e nei dialoghi di Anya “questa famiglia può anche essere finta, ma io voglio bene a ma e pa”.

-Nyav

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: