Il 27 maggio è stato rilasciato su Netflix Stranger Things 4 – volume 1, per la seconda parte bisognerà aspettare il primo di luglio.

La prima parte ha avuto uno dei migliori esordi di sempre, posizionandosi fin dal primo istante nella top ten.
Meritatissima.

Stranger Things 4 - volume 1,

Stranger Things 4 – volume 1

Avevamo lasciato nella terza stagione (“tieni la porta aperta di dieci centimentri”) con i ragazzi separati. Joyce aveva preso con sé Undi, Will e Jonathan e si era trasferita altrove, lontano, lasciando Finn, Dustin, Lucas, Max, Nancy, Steve e Robin.
Non è facile affrontare i lutti, le perdite e i traumi dopo ciò che è accaduto a Mayball, ma è necessario.
Le ragazze sono bloccate: Undi non riesce a sbloccare i suoi poteri, Max è persa nel dolore per la morte di Billy, con cui sente di non poter parlare con nessuno ed è da lì che iniziano, per la giovane skater, i sintomi dell’arrivo di qualcosa di oscuro.

Così, Finn, Lucas, Max e Dustin provano ad affrontare il liceo con tutto quello che hanno: Lucas riesce a entrare nella squadra di basket, Finn e Dustin entrano nell’Hellfire, un club di dnd.

Non so se lo sapete, ma se siete giunti qui penso di sì, ma in realtà dungeons and dragons una volta era visto come un culto al satanismo, qualcosa che avvicinava alla venerazione del diavolo.
Poco importa se il 99% delle volte salvi il mondo…

Max si isola completamente. Il padre, dopo essersene andato, ha costretto la moglie e Max a vivere in una di quelle case portatili che vanno molto in voga in America. Si sono trasferite di fronte a Eddie, il capo dell’hellfire club.

A Hawkins accadono ancora una volta cose inspiegabili, alcuni ragazzi vengono uccisi fino a che è il turno di Max.

Commento

In questa prima parte abbiamo visto i ragazzi con le prese dell’adolescenza, con il cambiamento, la difficoltà di essere loro stessi.
Will è cresciuto, Will sta cercando di stare al passo con i tempi dopo quell’anno perso, ma qualcosa è cambiato e lui lo sa.

Nel primo episodio della stagione 4, per esempio, Will e Undici a scuola devono fare una presentazione su un loro eroe; Will sceglie Alan Turing, il matematico gay che negli anni ’50 è stato perseguitato per la sua sessualità e costretto a subire la castrazione chimica.

Si è sollevato subito l’argomento, ma mi piace “liquidarlo”, passatemi il termine, con la risposta di Millie Bobby Brown:

“Posso solo dire che è il 2022 e non dobbiamo etichettare le cose. Penso che la cosa veramente bella del personaggio di Will sia che è solo un essere umano che attraversa i propri demoni e problemi personali. Anche tanti ragazzi là fuori non lo sanno, e va bene così. Va bene non saperlo. E va bene non etichettare le cose.”

Poi c’è Dustin e la sua crescita parabolica, fantastica, in cui si dimostra ancora una volta una delle persone più intelligenti del gruppo. Dustin è ancora molto affezionato a Steve, nonostante a volte abbiamo delle mini discussioni e a volte, il maggiore, fatichi a capire quando fermarsi. Dustin è paziente, a volte più maturo di lui, comprensivo e lo stima incredibilmente, cosa di cui a volte Steve dubita.
Stessa cosa è anche per Steve che, se ve lo ricordate, nella prima stagione era solo un bulletto, per poi arrivare a essere babysitter tutto fare – venditore di VHS – e infine eroe al fianco dei suoi amici.
Il suo rapporto con Nancy verrà riaperto, lasciando molte cose in sospeso.

Di Hopper non posso aggiungere nulla, per non fare spoiler, ma credetemi, vi lascerà come sempre i solchi nel cuore.
Joyce però vi conquisterà, se non lo ha già fatto, con la sua grinta, la sua tenacia, il suo coraggio. Arrivando fino ai confini del mondo per salvare chi ama.

Stranger Things 4 – volume 1 si conclude con una rivelazione un po’ scontata, quasi annusata da qualche episodio prima, ma pur sempre gradevole. Chi è Vecna? E 001? Cos’è successo realmente tra i ricordi di Undi? E dov’è il Mindflyer? Come si fa a raggiungere il sottosopra?

Ci vediamo a luglio per scoprire come proseguirà questa ultima stagione. Ha lasciato tante cose in sospeso e noi non vediamo l’ora di saperne di più.

Poison El

[Proofreader e Editor. Digital Content Creator. Blogger. Artist. Traveller. Aspirant Writer.]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: