Sarah K.L. Wilson

Who is Sarah K. L. Wilson? Tell us something about you!

I’m a mother of two boys who lives in rural Canada. It is so cold here in the winter that my eyelashes freeze to my cheeks so I prefer to stay indoors and write.

What do you usually like to read? What genre?

I read fantasy – primarily deeply emotional fantasy like T. Kingfisher and Juliette Marillier – and the occasional romantic comedy. 

The book you wrote that you are most attached to and why.

The whole Bluebeard’s Secret series is the piece I’m most attached to because I put so much of myself and my soul into the characters, setting and plot. It’s all my hopes and dreams played out in a fantasy dream.

Tell us a bit about how your writing career is going on.

I’ve been publishing now for six years and I have more than eighty titles available to read. I love to share my books with the world and I’m so pleased to have Italian and German translations in the works!

Besides Bluebeard, is there any fairy tale you are tied to? Or that you would revisit for a retelling?

I have a book called “Married by War” coming out in September that is a loose Goose Girl retelling. Most fairytales are utterly horrifying but they make excellent retellings! Take, for instance, Robin McKinley’s haunting “Deerskin” which is a retelling of “Donkeyskin.” I’m certain I’ll want to delve into this world again!

One thing that cannot be missing in your books.

I think the mix of humor and horror is the best part of my books. Whether it’s a talking severed head poking fun at you or a selfish Duke who loves a ghost macaw, I try to deliver with that.

What’s your next project?

I’m working on a series of stand-alone paladin fantasy romances. I’m very excited about them!

Thank you Sarah! See you soon at 13 for review party of “Bluebeard’s secret – Fly with the arrow” (italian edition).

Chi è Sarah K.L. Wilson? Dicci qualcosa di te!

Sono mamma di due ragazzi che vivono nel Canada rurale. Fa così freddo qui che le ciglia si attaccano alle mie guance così preferisco restare al chiuso e scrivere.

Cosa preferisci leggere, quale genere?

Io leggo fantasy – prima di tutto fantasy che emozionano, come T. Kingfisher e Juliette Marillier – e, occasionalmente, commedie romantiche. 

Il libro che hai scritto e a cui sei più affezionata e perché. 

L’intera serie ‘Il Segreto di Barbablù’ è l’opera a cui sono più legata perché ho messo così tanto di me stessa e della mia anima nei personaggi, ambientazione e trama! Sono tutte le mie speranze e i miei sogni in un sogno fantastico.

Raccontaci un po’ come sta andando la tua carriera di scrittrice.

Sto pubblicando da sei anni e ho all’attivo più di ottanta titoli disponibili da leggere. Amo condividere i miei libri con il mondo e sono così contenta di avere traduzioni in italiano e tedesco nelle opere!

Oltre a Barbablù, c’è qualche fiaba a cui sei legato? O che vorresti riprendere per una rivisitazione?

Ho un libro intitolato “Married by War” in uscita a settembre che è un retelling della fiaba Goose Girl. La maggior parte delle fiabe sono assolutamente terrificanti, ma da esse si creano ottimi racconti! Prendete, per esempio, l’inquietante “Deerskin” di Robin McKinley, che è una rivisitazione di “Donkeyskin.” Sono certa che vorrò approfondire di nuovo questo mondo!

Una cosa che non può mancare nei tuoi libri.

Penso che il mix di umorismo e orrore sia la parte migliore dei miei libri. Che si tratti di una testa mozzata parlante che ti prende in giro o di un duca egoista che ama un’ara fantasma… cerco di mantenere la promessa.

Qual è il tuo prossimo progetto?

Sto scrivendo una serie di standalone di romanzi fantasy con i paladini. Sono così emozionata! 

Grazie a Sarah di essere stata con noi… ci vediamo il 13 per la recensione de “Il Segreto di Barbablù – Fly with the arrow”, per il review party a cura di Shadow!

Il Nabbo della porta accanto!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: