Autrice: Celeste Ng

Editore: Mondadori

Collana: Omnibus stranieri

Data di pubblicazione: 11 ottobre 2022

Pagine: 348

Formato: rigida 20,00 € – ebook 10,99 €

Genere: distopico

Età di lettura: adulti

i nostri cuori perduti

I nostri cuori perduti

Bird è un ragazzino di dodici anni che vive a Cambridge, Massachusetts, con suo padre, un ex linguista ora impiegato nella biblioteca universitaria di fronte a casa. Sua madre, Margaret, una poetessa di origini cinesi, li ha abbandonati quando lui aveva solo nove anni in circostanze misteriose, dopo che una sua poesia è diventata il manifesto dei dissidenti contro le leggi in vigore. Leggi autoritarie, volte a preservare “la cultura e le tradizioni americane”, a bandire i libri o le forme d’arte non allineati, e a “ricollocare” i figli dei soggetti sovversivi. In questo clima di paura, Bird sa che non deve fare domande; è cresciuto rinnegando sua madre e le sue poesie, ma quando riceve una lettera al cui interno c’è un foglio cosparso di minuscoli gatti disegnati, capisce che si tratta proprio di un suo messaggio in codice. Inizia così l’affannosa ricerca per ritrovarla. Partendo dalle storie che lei gli raccontava da piccolo, attraverso una rete clandestina di bibliotecari che aiuta le famiglie dei bambini rapiti, Bird approda a New York, dove un estremo atto rivoluzionario può cambiare il futuro per sempre. Come Il racconto dell’Ancella, 1984 e Fahrenheit 451, I nostri cuori perduti è una metafora magnifica e struggente di come le comunità all’apparenza avanzate ignorino l’ingiustizia più palese. Un perfetto capolavoro distopico, che racconta il coraggio di vivere in tempi bui con il cuore intatto. E un testamento prezioso sul potere intramontabile dell’amore, della letteratura e della speranza.

L’unità aveva bisogno di un nemico comune. Un contenitore in cui raccogliere tutta la loro rabbia; un fantoccio che impersonasse di volta i volta tutte le loro peggiori paure.

Commento

“I nostri cuori perduti” è un distopico molto diverso dal solito, originale sia per la trama sia per lo stile di scrittura.

Il protagonista è Bird, dodici anni, vive con il padre, ex linguista impiegato nella biblioteca del college. La madre è misteriosamente sparita, abbandonandoli tre anni prima.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Mondadori (@librimondadori)


Margaret. Una poetessa di origini cinesi che raccontava tante storie ormai perdute. A causa del PACT, una legge per proteggere gli ideali e i valori americani, tutto ciò che viene considerato pericolo viene bandito e chiunque sembra cospirare contro questi sparisce.

Non tutti sono d’accordo con questa legge e quindi per le strade compaiono volantini, striscioni e cuori rossi come il sangue disegnati con vernice spray con frasi contenenti le parole “I nostri cuori perduti”.

Ci sono due pov. Quasi tutti i capitoli sono narrati dal punto di vista di Bird, alcuni dal punto di vista della madre che guiderà i lettori.
Tutto cambia quando  Bird riceverà una busta da sua madre con all’interno un disegno con tanti gatti, inizierà a porsi domande e a indagare sulla madre scomparsa e su quelle scritte che inneggiano ai “nostri cuori perduti”.

Se anche voi avete amato “Fahrenheit 451” e non potete far a meno che innamorarvi dei distopici, allora dovete assolutamente leggere anche l’ultimo libro di Celeste Ng, un romanzo potente e esemplare sul potere dell’amore.

Poison El

[Proofreader e Editor. Digital Content Creator. Blogger. Artist. Traveller. Aspirant Writer.]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: