Head
Comics DC Comics

REFRIGERATOR FULL OF HEADS

Titolo: REFRIGERATOR FULL OF HEADS – Un Frigorifero Pieno di Teste

Autori: Rio Youers (testi), Tom Fowler (disegni)

La DC Comics ha sempre pubblicato interessante materiale horror e negli ultimi tempi ha varato la divisione editoriale Hill House Comics, diretta da Joe Hill, figlio del celeberrimo Stephen King. Come è facile intuire, propone miniserie horror caratterizzate da una varietà di tematiche. Ci sono state opere incentrate su atmosfere gotiche e suggestioni mistico/esoteriche, basate su fantasmi, entità demoniache e altri classici elementi della narrativa terrificante; e altre contrassegnate da situazioni splatter e violente. Il primo prodotto della linea Hill House è stato Basket Full of Heads, scritto dallo stesso Hill e disegnato dall’italiano Leomacs. Era una specie di omaggio al cinema horror di serie b in voga negli anni ottanta, caratterizzato da sangue, mutilazioni ed efferatezze di ogni tipo. Ora è arrivato Refrigerator Full of Heads, il sequel di quella miniserie. Stavolta, però, lo scrive il romanziere canadese Rio Youers che ha cercato di conservare l’attitudine trash del capitolo precedente. Come sanno coloro che hanno letto il fumetto di Hill, la vicenda si svolge a Brody Island, un luogo apparentemente tranquillo e paradisiaco. Qui, però, un infido uomo d’affari con molte magagne da nascondere era entrato in possesso di alcuni manufatti magici di origine vichinga. Un’ascia, in particolare, aveva la capacità di mozzare la testa delle persone, mantenendole senzienti. Una ragazza, June, rimaneva coinvolta, suo malgrado, nelle macchinazioni del collezionista, con esiti devastanti. In questa miniserie, Youers introduce Calvin e Arlene, una coppia di coniugi che hanno deciso di trascorrere un periodo di vacanza a Brody Island. Questo, almeno, è ciò che dicono. Il luogo sembra tranquillo, ma i due scopriranno a loro spese che non è così. Un gruppo di bikers, infatti, dà parecchio filo da torcere alla comunità e per giunta c’è uno squalo famelico che terrorizza la popolazione. Man mano che la trama procede, tuttavia, le cose diventeranno sempre più assurde e spaventose. Qualcuno, infatti, sta cercando l’ascia magica e Calvin e Arlene vivranno un autentico incubo. Non mancherà neanche June, protagonista della prima miniserie, che giocherà un ruolo importante nella trama. Yours racconta una storia piena di sangue e violenza esagerata, in ossequio alla tradizione splatter degli anni ottanta. Riesce a incuriosire e a coinvolgere, ma nel complesso firma un fumetto superficiale e risaputo. Inoltre, si allinea ad alcune convenzioni ormai in voga nei comics americani, presentando tutti i personaggi femminili come tosti, coraggiosi e superiori ai protagonisti maschi, descritti, invece, come poveri incapaci. A volte può risultare anche divertente e, in definitiva, lo scrittore si pone solo l’obiettivo dell’intrattenimento, ma non realizza qualcosa di memorabile.

Refrigeratos

Nemmeno l’aspetto grafico è entusiasmante. Il disegnatore è, infatti, Tom Fowler che già aveva svolto un lavoro mediocre in Books of Magic. Il suo tratto è grezzo, poco accattivante e troppo contorto. Può risultare efficace quando raffigura esseri mostruosi oppure nelle sequenze violente, ma le figure umane sono compromesse da un’eccessiva impostazione grottesca. Di conseguenza, come giudicare Refrigerator Full of Heads? È una lettura trascurabile, come valeva, in fondo, per il primo capitolo. Tuttavia, se apprezzate l’horror senza pretese dal ritmo adrenalinico, quello degli slasher movies, tanto per intenderci, potrete forse gradirla. Se, invece, cercate qualcosa di profondo e maturo, girate al largo.

Sergio Duma

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: